sabato 3 settembre 2022

Bucato Sotto La Pioggia

 

I tuoni che crepitavano in lontananza si sono avvicinati a tal punto che ora par di sentirli sbraitare in questa stanza.
Sono quasi al buio, la luce mi infastidisce, solo una flebile abat jour accompagna il mio scrivere. 
Piove. Ho il bucato steso fuori e non me ne importa niente.
Penso ai giorni appena trascorsi e a tutta la natura in cui ho avuto la fortuna di immergermi.
Penso alle albi viste in spiaggia e a quelle osservate in aperta campagna.
Da sola, con le gambe scattanti, il cuore in festa, quella vivida adrenalina che mi cattura il corpo e mi pervade febbrile.
Tutto troppo bello e troppo intenso per poter esser contenuto in un solo corpo, in un solo spirito, in una sola piccola me. E allora ci ripenso adesso, come se ciò bastasse a riportarmi lì, a quelle mattine di gioia incontenibile e sanissima.
Le case in pietra abbandonate sul ciglio della strada. La vegetazione che entrava dalle finestre, dalle porte. La natura che si riappropriava dei suoi spazi. I polpacci duri, forti, desiderosi di camminare ancora e ancora e ancora, di non fermarsi mai. 
Forse per intraprendere il cammino di Santiago ci vuole questa tempra qui. Questa voglia di andare avanti e guardare ogni cosa con occhi nuovi ed entusiasti, non voltarsi fin quando non si è giunti alla meta. 

Un tempo facevo pochi passi e mi stancavo. Ma quando il primo febbraio 2017 iniziai a camminare non avrei mai pensato che sarebbe diventato parte essenziale del mio vivere.
Indossare le scarpette ai piedi, le cuffie alle orecchie e semplicemente andare. Sentire il vento, il sole, l'umidità, talvolta anche la pioggia. E guardare ogni cosa, osservare il mondo, guardarlo davvero, percepirlo come parte di me, del mio essere. Un prolungamento di quelle stesse gambe, un'immagine già contenuta nei miei occhi.
Mi mancano già quelle salite, quelle discese, persino i cani che lungo la strada sembravano volermi assalire. Mi manca quell'aria pura, quella quasi totale assenza di esseri umani.
Ma è così bello anche qui. E fra poco i turisti se ne andranno, lasciandomi a guardare il mare come se fossimo due amici che dopo il frastuono di una festa restino soli a rassettar la cucina.

16 commenti:

  1. Camminare è un piacere, ma l’atmosfera che si respira quando si cammina da soli senza essere circondato dalle persone, è impagabile. I suoni rilassanti dell’ambiente si muovono liberi senza essere soffocati da alcuna voce e invadono l’anima. Un grande abbraccio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento era finito in spam, l'ho recuperato soltanto ora.

      Concordo davvero con te. E' proprio così come tu l'hai descritto. Un abbraccio.

      Elimina
  2. Stavo appunto per dirti che manca poco e che, quando i turisti andranno via, riassaporerai tutto questo anche a casa tua.
    Però il bucato steso sotto la pioggia mo avrebbe impedito di rilassarmi. Proprio non ce la faccio.
    Se in piena notte, ad esempio, scoppia un temporale improvviso, mi alzo per abbassare la tapparella della grande vetrata in cucina, ed evitare l'indomani di doverla rilavare.
    Sono una casalinga disperata?
    Sarà. 😂😂😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No ma lo capisco, figurati :D
      In genere è così anche per me. Avevo il covid, la febbre a 38,5 eppure quella notte ci fu il temporale ed io volevo uscire a guardare che in terrazzo fosse tutto ok :D
      Ma ieri sera ero tranquilla. Pioveva senza eccessi ed il bucato, nonostante la pioggia, era comunque riparato.
      Baci.

      Elimina
  3. Hai fatto il cammino di Santiago, ho molti amici che l'hanno fatto alcuni a piedi, altri in bici. Un percorso che da molto allo Spirito, al anima, a noi stessi. Quando mi chiameranno finalmente e avrò la mia gamba bionica....così qui in famiglia la chiamiamo, finalmente potrò tornare a camminare come un tempo....e magari ti stupirò Un bacio buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho fatto il cammino di Santiago ma a volte ci penso e si, mi piacerebbe farlo. Credo di avere lo spirito, il corpo e la mente giusta per poterlo intraprendere al meglio.
      Poi chissà, vedremo.
      Riguardo te: certo che mi stupirai, ne sono sicura.
      Buona domenica, un super abbraccio.

      Elimina
    2. aspetta finalmente mi opereranno e dopo anni di sofferenza sarebbe una mia vittoria personale, insieme sarebbe bellissimo....ma anche con una gamba bionica andrò a passo normale.....se no come facciamo a parlare con testa e cuore

      Elimina
    3. "Dopo anni di sofferenza"...
      Non sai quanto mi dispiace Valeria. Ma finalmente rivedrai presto la luce, no? certo non sarà tutto rose e fiori, ma di sicuro le cose andranno meglio. Un abbraccio grande.

      Elimina
  4. Che bello tutto ciò che hai evocato. La tua simbiosi con l’universo creato è pura magia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti devo dare ragione.
      Questa simbiosi io la sento tutta e mi sento molto fortunata di averla. Un abbraccio.

      Elimina
  5. Credo che fare il cammino di Santiago sia molto bello .
    Se te la senti , FALLO !!! Io purtroppo non ho più l'età
    altrimenti lo farei . Camminare mi è sempre piaciuto ,
    mi sento libera e mi rilassa .
    Abbraccio . Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è che me la senta, mi capita di pensarci ogni tanto. Ci vorrebbe una giusta compagnia però e anche questo non è semplice. Andare da sola a far questo no, non potrei né vorrei. Mi piacerebbe condividere l'esperienza, e soprattutto informarmi bene.
      Un abbraccio.

      Elimina
  6. Passeggiare ora che l'estate termina sarà sempre più rilassante perchè avverò sempre più in solitario.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, le persone si diradano a poco a poco, soprattutto in un luogo di mare come questo.

      Elimina
  7. Non sei proprio una piccola te, sei un universo di sensibilità, che assapora il mondo attorno, e ne sviscera ogni sensibilità.. A Santiago ci andremo ad ottobre, non in cammino però, più comodamente.. ma facciamo passi da gigante, ogni giorno per tornare alla normalità.. perché la volontà e il sorriso devono essere alimentati sempre, anche mentre rassetti il bagnasciuga finalmente solo tuo..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piacciono questi vostri viaggi. Bravi.
      Aspetto le foto ovviamente ;) e come sempre grazie per le tue parole. Buona giornata.

      Elimina