mercoledì 25 maggio 2022

Come Pollini nell'Aria

 
Fonte: airplast. it

Saif se ne è andato.
Come era prevedibile dal clima di malcontento che si respirava da un po' di tempo, i rapporti con i suoi datori di lavoro sono esplosi e su due piedi li ha lasciati.
Mentirei se dicessi che la sua uscita di scena mi abbia lasciata indifferente. In realtà mi manca.
Lui che ogni giorno passava all'inizio del mio turno a chiedermi "Come stai Sara?".
Lui che la sera prima di Pasqua è venuto qui con un uovo tutto per me.
Lui che a San Valentino ha regalato a tutti noi una scatola di cioccolatini a forma di cuore.
Lui che mi raccontava della sua terra e che rideva in modo buffo.
Lui che meditavo, una sera, di invitare a cena affinché potessimo trascorrere del tempo normale insieme, senza le sembianze lavorative a cui eravamo abituati.

Fred in questi mesi gli aveva trovato un lavoro migliore ma Saif non lo aveva accettato.
E così ora lo perderò per strada come tutte quelle persone a cui mi sono affezionata e che in un giorno qualunque hanno smesso di far parte della mia quotidianità. 
Non provo dolore. E' più una forma di rassegnazione, di straniamento. Come se il mio cuore, dopotutto, avesse imparato a proteggersi, ad attutire gli urti. 
E' cresciuto. Sono cresciuta.
Ed ho imparato a dare il giusto peso a certi eventi. E forse in fondo la sua sparizione l'avevo già messa in conto e tenuta lì, in attesa di vederla materializzarsi. 
Ora che è successo alzo le spalle, osservo il vento sollevare i pollini a grappoli di lana bianca e vedo  Saif librarsi insieme a loro, mite presenza di cui, mio malgrado, dovrò fare a meno. 

36 commenti:

  1. Sai Sara avevo già letto un post di Saif, forse ha fatto male a non ascoltare Fred che gli aveva trovato un posto dove lo trattavano meglio e magari lo avrebbero pagato di più. Io non riesco mai a controllare le emozioni dei distacchi improvvisi di persone che in qualche modo mi hanno dimostrato un gesto gentile, di amicizia. Ne soffro molto. Ho sofferto molto quando questa pandemia ha portato via dei miei ragazzi speciali, soffro quando al ricovero mi affeziono ai vecchietti allettati pur sapendo che hanno una vita breve e non parlano nemmeno più e io gli tengo solo la mano o gli do un po' di acqua con un batuffolo di cotone. Non so non riesco a non soffrire fino alla commozione. E vero tu sei cresciuta, forse te lo aspettavi, ma capisco benissimo quella sensazione che provi dentro di te.
    quel uovo di Pasqua lui l'ha regalato a te, l'ha comprato per te, perchè ha visto in te un amica e una brava e bella persona. Un bacione e auguro tutto il bene possibile a Saif

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' proprio così. Lo avrebbero trattato meglio e pagato di più. Ma è una sua scelta, ciascuno fa le proprie, non ce l'ho di certo con lui per questo. Avrà chiaramente avuto le sue ragioni.
      Un abbraccio forte Valeria, grazie mille come sempre.

      Elimina
  2. Ho letto questo post su Saif e l'altro in cui raccontavi la sua storia. Mi pare di capire che si era instaurato un bel rapporto.
    Mi spiace molto che se ne sia andato senza dire una parola, ma forse è stata una scelta obbligata e repentina.
    So che è difficile a farsi e più facile a dirsi, ma fossi in te proverei a concentrarmi - come già hai fatto - su tutto quello che ha fatto a te e a tutti voi di gentile e carino.
    Questo nessuno potrà più togliervelo.
    Un saluto

    EM

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' come se ogni giorno una goccia fosse entrata in un vaso e l'altro ieri il vaso fosse straripato. E' una persona molto mite ma non andavano più d'accordo da un po' di tempo, il clima si era fatto teso.
      Gli auguro il meglio, ovunque lui scelga di stare.

      Elimina
  3. Spero che abbia trovato un lavoro che lo renda felice ed appagato.
    Sai, l'altro giorno parlavamo di addii, ma non ho specificato cos'è accaduto.
    Lo scrivo qui, ben lontano dai miei giri.
    Mio fratello e la sua fidanzata a cui eravamo tutti legatissimi si sono lasciati.
    Anch'io provo una forma di rassegnazione, sebbene non avessi preventivato questa perdita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per il momento non ha un nuovo lavoro ma spero anche io che lo trovi. Mi piacerebbe che restasse in zona per poterlo rivedere, ma è un pensiero egoistico che devo trattenere.

      Riguardo te... quando ho letto il tuo post io ero sicura che parlassi della fidanzata di tuo fratello. L'ho sentito dentro, ne avevo l'assoluta certezza. Tu non l'hai menzionata ma io lo sapevo. Mi dispiace infinitamente :(
      Un abbraccio.

      Elimina
  4. Avevo letto il post precedente su Saif. Mi dispiace sia andato via, spero che trovi la sua strada, un cammino che lo renderà soddisfatto. È brutto perdere le persone, ma purtroppo in questo mondo precario le cose vanno così. Però il bene che abbiamo voluto, quello di solito non va via e ci aiuta ad andare avanti. Buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo. Io lo ricorderò sempre e so che per lui sarà lo stesso perché veramente ciascuno di noi gli ha voluto bene e trattato da vero amico.

      Elimina
  5. Magari è tornato in Sicilia, magari non voleva lavorare comunque a contatto con i suoi ex datori, magari avrebbe voluto salutarti ma ha preferito tagliare corto. Si cambia per stare meglio, o comunque per smettere di stare male, o per imparare qualcosa di nuovo. Volerà via assieme ai pollini, speriamo respirando nuova libertà. E ti ricorderà sempre, questo sicuro, come te lui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abita ancora in zona, nessuna Sicilia all'orizzonte al momento. Sappiamo che meditava il Belgio. Chissà, forse andrà lì.

      Elimina
  6. Ed ho imparato a dare il giusto peso a certi eventi.

    Sì, è giusto non lasciarsi sbilanciare troppo... un caro abbraccio.

    Nuvola

    RispondiElimina
  7. - Ora che è successo alzo le spalle, osservo il vento sollevare i pollini a grappoli di lana bianca e vedo Saif librarsi insieme a loro, mite presenza di cui, mio malgrado, dovrò fare a meno.

    È un associazione bellissima sai?Credo che in questa parte vi sia la risposta stessa ad un dolore che può procurare un distacco ,destinato a trasformarsi in qualcos'altro per librarsi ...grazie ad un'altra forza ,come quella del vento...

    Buona serata a te e a tutti i tuoi fedeli lettori.


    L.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao L, felice di rileggerti.
      Sono contenta tu abbia apprezzato la mia assonanza.
      Un abbraccio, buona giornata.

      Elimina
    2. Un "colpo di scena" inaspettato poi:)

      La verità è che la vita di ognuno di noi percorre esattamente in una direzione ...la meraviglia è l'incontro avuto con gli altri e viceversa ,facendo un tratto o più tratti assieme ,sentendo che abbiamo conosciuto l'altro conoscendo anche meglio se stessi... noi stessi .Magari nemmeno subito ne siamo consapevoli ...e poi accade l'inaspettato e assume ancora più valore e importanza quell'incontro.Magari te e Fred avete avuto esattamente questo ruolo per Saif:) Tutto può avere un senso,a volte basta semplicemente osservare come si evolvono gli eventi..

      Un abbraccio a te Sara

      L.

      Elimina
    3. Non saprei davvero :)
      Ora come ora spero che lui sia sereno e che nel nuovo posto di lavoro si trovi bene. Merita il meglio.
      Un abbraccio, grazie ancora.

      Elimina
  8. È incredibile come ogni tua riflessione arrivi nell'esatto momento in cui mi trovo a lottare con le stesse sensazioni, e come per questo mi aiuti a decifrarle e renderle ordinate e gestibili.
    Credo che a me manchi proprio la rassegnazione in questi frangenti, forse perché è un sentimento che non riesco ad accettare: lo tengo lontano, lo respingo , lo combatto... e invece forse dovrei solo imparare a conoscerlo.
    Ci rifletto. Intanto, come sempre, grazie per ciò che condividi.
    Un abbraccio forte forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per motivi che mi sono ignoti dal cellulare si rifiuta di riconoscere il mio account, ma sono io quella qui sopra :))

      Elimina
    2. Grazie per esserti firmata qui sotto, altrimenti non avrei saputo che sei tu <3
      Evidentemente c'è un qualche tipo di connessione che ci lega, se certe mie riflessioni sembrano giungere nel momento adatto. Capisco perfettamente il non volersi rassegnare, credimi. Ma la vita fa più male se ti incaponisci proprio quando non dovresti.
      Ti abbraccio forte.

      Elimina
  9. Mannaggia a blogger ti avevo commentato subito dopo Er Matassa ma puff. non lo vedo più. Per piacere guarda se fosse finito in spam

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No Daniele, non è stato proprio salvato evidentemente.
      Anche in spam non c'è :(

      Elimina
    2. Mi spiace mannaggia a blogger! E mi spiace per Saif tanto così come mi spiace per te visto quanto la vostra amicizia era per te importantissima.

      Elimina
    3. Importantissima forse no.
      Ma di sicuro gli sono molto affezionata :)

      Elimina
  10. Colpo di scena. Oggi è andato a parlare con la persona a cui Fred lo aveva raccomandato tempo fa.
    Non so l'esito di questa chiacchierata ma ci sono buone speranze che lo prendano :D

    RispondiElimina
  11. Sono andata a leggere il tuo vecchio post. Deve essere un caro ragazzo. Di solito chi sopporta parecchie angherie alla fine si stufa e prende delle decisioni improvvise perché arriva all'esasperazione. Credo sia andato via senza salutare perché come voi si era affezionato e non avrebbe retto ai saluti. Mi fa piacere leggere che ha fatto quel colloquio di lavoro dal vostro conoscente. Nella vita bisogna temprare il cuore agli addii perché ne fanno parte e si rischia tutte le volte di soffrire troppo. Siamo fragili e dobbiamo imparare a convivere con gli eventi. Buon sabato💛

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ieri è passato in bicicletta dall'altro lato della strada. Ci siamo guardati, sorrisi, salutati.
      Non viene di qua perché ci sono i suoi ex datori di lavoro che lo guardano male nel negozio accanto al nostro.

      Elimina
  12. Siamo frutto delle nostre scelte che, anche se sembrano pessime, alla fine si riverano le migliori.
    Andarsene alla fine più essere stata la cosa migliore, chi lo sa cosa gli offrirà la vita visto che la stessa aiuta gli audaci. Se l'istinto gli ha fatto prendere una scelta così drastica, sarà sicuramente quella giusta.
    E allora auguriamogli salute e prosperità, immagino se le meriti!
    E a te un abbraccio stretto!🧡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente ha preso la giusta decisione, quel legame tra loro doveva essere reciso.
      Anche io gli auguro il meglio. Un abbraccio.

      Elimina
  13. A volte la vita ti porta a prendere decisioni, come dire, obbligate. Vivere in quelle condizioni evidentemente per lui non era più possibile. Sono momenti tristi ma purtroppo a tutti noi capitano nella vita. Io dopo aver sofferto molto, in certi momenti della mia vita passata, per questo tipo di separazioni, sono arrivata al punto di non soffrirne più, perchè ho capito che la vita ti riseva momenti di stretto contatto e di amicizia perfino con alcune persone, ma che spesso non vanno avanti tutta la vita, e che ad un certo punto hanno una fine, spesso burrascosa. Non si tratta di egoismo ma non mi era più possibile soffrire ogni volta che una persona a cui tenevo spariva dalla mia vita. Mi sono adeguata, in un certo senso. Non che non mi dispiaccia, ma non soffro più come una volta. L'unica cosa che puoi fare e augurargli il meglio per la sua vita. Un saluto ed un grande abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedi...anche tu ora eviti di soffrire per determinate separazioni. Si cresce, si matura, ci si fortifica. Meno male. Un abbraccio.

      Elimina
  14. Spero proprio che Saif accetti il lavoro raccomandatogli da Fred .
    Rimarrà così nelle vicinanze e tu non lo perderai completamente
    Sconsigliali il Belgio , ci facevo una sosta in estate con i miei
    gruppi Inglesi . Tempo pessimo . Sempre nuvolo , pioggia , vento
    e freddo . Meglio la Sicilia .
    Nella mia lunga strada di vita ho perso molte buone amicizie ,
    non le ho dimenticate e quando le penso , soffro ancora .
    That's life .
    Abbraccio Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sta lavorando lì da un paio di giorni :) spero si trovi bene, che dire, continuo ad augurargli il meglio.
      Un abbraccio.

      Elimina
  15. Che bello leggere il commento di aggiornamento 😍 ma comunque ti avrei fatto una domanda: nel caso peggiore, non avresti avuto modo di poterlo contattare almeno telefonicamente?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, mai scambiati i nostri numeri :)
      Comunque il modo avrei potuto trovarlo, il suo coinquilino passa in negozio ogni giorno.

      Elimina
  16. L’importante è dare sempre tutto a tutti quelli che ci stanno intorno, e soffrire da matti quando ci abbandonano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono d'accordo Filippo, stavolta no.
      Io non penso di dover "dare tutto a tutti quelli che mi stanno intorno". Anzi, penso di dover dare qualcosa o molto a chi credo se lo meriti, e praticamente niente a tutti gli altri :D
      Benefattrice? mai stata temo. Baci.

      Elimina