giovedì 28 aprile 2022

Pioggia Allegra

 

Erano anni che non ridevamo così spensierati sotto la pioggia.
E anche se non era torrenziale come quella volta lì, l'umidità ci avvolgeva ugualmente le ossa facendoci tremare. Me soprattutto, che mi lamentavo come una vecchia gallina solo per farti ridere, per vedere quegli occhi lì.
Si, proprio loro. Quelli che conosco solo io. Che si riempiono di uno sbalorditivo calore quando mi guardano. Hai un'espressione diversa quando lo fai e non ti ho mai visto usarla con nessun altro.

Le vie di Foligno, che al mattino brulicavano di gente sotto un cielo che sembrava disegnato, ora erano semideserte e allora potevamo saltellare, ridere e gridare come due adolescenti, completamente indisturbati. Dismesse le vesti impegnate e responsabili degli altri giorni, potevamo sembrare due giovani allegri come tanti, senza un solo pensiero al mondo a gravargli sulle spalle. E' vero che viaggiare apre la mente, ma in molti casi serve soprattutto a ridelineare le priorità, a ricordare che non esiste solo il lavoro, che molto altro lì fuori aspetta di essere vissuto, meglio ancora se insieme.

Abbiamo trascorso due giornate meravigliose nel cuore verde dell'Umbria, fra bellezze che ho fotografato in ogni angolo mentre tu mi aspettavi, paziente.
Eppure, di tutto quel che abbiamo visto e vissuto, ricorderò con più vigore proprio quella passeggiata sotto gli ombrelli, come testimonianza del fatto che in fondo, pur essendo passati tanti anni, non siamo cambiati poi molto.
E soprattutto che anche le piogge non sono tutte uguali, che ce ne sono alcune che ti sporcano e altre che, invece, ti sanno lavare.

12 commenti:

  1. Non siete cambiati poi molto, così come il vostro amore che non si è mai affievolito.
    Siete stupendi. ❤️

    RispondiElimina
  2. In vacanza il meteo acquisisce valenza differenti: può piovere o far freddo, ma ti godi il mondo con occhio comunque diverso, e se lo fai con chi ami splenderà comunque gran luce.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero. Quando sei libero, ti ci senti in ogni modo.

      Elimina
  3. Sapersi divertire anche con la pioggia è la dimostrazione di grande complicità e di amore che c’è tra di voi. Bellissimi!! Buona giornata, cara🤗

    RispondiElimina
  4. Sai tesoro qui erano 4 mesi che non pioveva poi il giorno di Pasqua è arrivata, quel suono non me lo ricordavo quasi più, e non importava che il giorno prima avevo lavato tutti i vetri. Sono uscita in giardino senza ombrello, la pioggia sul viso, sui cappelli, i vestiti che si inzuppavano. Sono stata li come una bambina. Poi sono entrata e ho fatto una doccia calda. E' stato bellissimo! Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedi...questo è sentire l'universo. La natura, il mondo. La sua forza. In quel farsi bagnare i capelli, il volto, le braccia, i vestiti. Senza pensare ad altro se non a sentirsi addosso gli agenti atmosferici. Che bella la vita. Un abbraccio.

      Elimina
  5. D'altronde anche la pioggia può mettere allegria basti pensare a singing in the rain...

    RispondiElimina
  6. Sai Dama , il tuo racconto mi ha rimandato a tanti anni fa .
    Passeggiavo per le vie di Genova , mano nella mano con
    il mio ragazzo , felici di essere insieme , poi si è messo a
    piovere e noi ridevamo incuranti .
    Proprio come dice Daniele , il cuore "Singing in the rain"
    Bei tempi . Per me sono finiti , vi auguro che per voi
    durino per sempre .
    Ti abbraccio . Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace leggere che sono finiti. Spero tu te li sia goduti profondamente quando c'erano. Un abbraccio grande, grazie per la visita.

      Elimina