mercoledì 8 dicembre 2021

Raffiche

Fonte: sienanews .it



Forti raffiche di vento sferzano le imposte chiuse come se le volessero spezzare.
E' una serata da lupi, di quelle in cui in giro non si vede neanche un cane. Se ne stanno tutti rintanati da qualche parte, al coperto, chiedendosi quando questo brutto tempo finirà. 

E' stata una giornata silenziosa, tranquilla, di sospensione.
Anche se fino alle tre e mezzo del pomeriggio non mi sono fermata un attimo, ho trascorso le ore successive in totale relax. Pioveva e non mi importava, non vedevo e non sentivo alcunché di quello che avveniva al di fuori di queste quattro mura.
C'era solo questo starsene beati, senza una sola preoccupazione imminente, come se potesse bastare staccare un giorno per chiudere ogni dovere in qualche soffitta due piani più su. 
E anche se ad un certo punto tendevo ad annoiarmi, mi è bastato pensare alle tante cose che ho fatto fin dopo pranzo per dirmi che potevo sentirmi apposto così, senza necessariamente dovermi alzare a fare altro.

Ma se anche avessi voluto oziare tutto il giorno, sarebbe stata davvero una tragedia?
Di sicuro non sarebbe caduto il mondo, però l'immobilità non mi appartiene, non più.
Eppure ricordo che un tempo mi sentivo esattamente così, immobile. E che in quella sensazione di appiattimento stavo scomparendo. 
Ora che la mia vita è cambiata, che io stessa sono cambiata, sento di dovermi sempre muovere, agire, fare, spostare, sporcare, poi pulire. Fermarmi solo quando le pile sono completamente scariche, quando gli occhi mi si chiudono col sonno e non vi è più una sola cellula capace di tenersi in piedi.
Credo che la mia soddisfazione generale dipenda anche da questo: dalla quantità di tempo che passo tenendomi attiva. 

26 commenti:

  1. Presepe e albero con la consorte, poi amici con pizza alla pala ..come fregarsene se fuori impazza la bufera ma, anzi, approfittarne!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravissimi.
      Io per la pizza aspetto venerdì o sabato!

      Elimina
  2. È sempre la cosa migliore da fare: muoversi.
    Nell'immobilità non c'è niente, purtroppo. Mi fa piacere che tu abbia superato quella fase, perché le cose possono solo che andare meglio se non si sta fermi^^

    Moz-

    RispondiElimina
  3. sai tesoro qui c'è tantissima neve, venire a lavorare un impresa perchè non hanno fatto le strade ma, il panorama è da cartolina.
    Io sono come te pulisco di continuo, tanto che i miei dicono che sono una maniaca...sai io sono vetrinista anche e a casa mi porto questa passione, pure i cuscini sul divano devono essere in ordine. Ti capisco quando dici che sei stanca perchè tutti questi lavori per una donna che fa anche un altro lavoro spesso vengono fatti di corsa e stancano. Mi piacerebbe curiosare nella tua casa, amo osservare le case dicono tutto di una persona, te lo dice chi ne vede tante e ne progetta da 28 anni. Hai una casa su che toni, colorata o bianca? La mia ha pezzi in legno fatti dalla sottoscritta, cassapanca, consolle, comò e persino i pioli della scala che porta al piano di sopra...eheh mi sono divulgata ma faccio questo lavoro e poi la casalinga eheh. Un abbraccio grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valeria,
      io non sono per l'ordine o la pulizia maniacali, però ammetto che quando vedo casa ordinata sto molto meglio, mi sento in ordine io stessa.
      Rispondendo alle tue curiosità, è una casa piccolina su due livelli, con una scala a chiocciola in legno. Cucina in grigio chiaro con elementi rosso scuro. Camera da letto con arredi bianchi ed elementi celeste sui toni dell'azzurro. Bagno color crema.
      Un abbraccio grande anche a te.

      Elimina
    2. una casa chiara, dimostra una persona che ama la convivenza con gli amici, che è cordiale, che è positiva. non avevo dubbi mi sembra di vederla una bacio

      Elimina
    3. Tenera che sei. Un giorno magari mi vieni a trovare e te la mostro. E' piccolina ma graziosa.
      Un caro abbraccio.

      Elimina
  4. Neanch'io riesco ad oziare per più di mezz'ora. Eppure alle volte ne avrei tanto bisogno. Ma finisce che, anche se ho del tempo libero, lo occupo con mille cose.
    Comunque son felice che tu sia riuscita a rilassarti almeno per mezza giornata.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questione di indole, credo. Di attitudine.
      E alla fine meglio così ;)
      Baci.

      Elimina
  5. Per quanto mi riguarda l'immobilità mi preoccuperebbe e non mi appartiene, devo sempre avere qualcosa da fare se non addirittura fare più cose contemporaneamente, per esempio non guardo mai un programma televisivo senza fare altro, che senso avrebbe star lì davanti a uno schermo quando la mia mente crea? Avanti tutta Dama.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, c'è da preoccuparsi nell'immobilità, meglio essere attivi, sia con la mente che con il corpo.
      Avanti tutta, davvero.
      A presto sinforosa. Grazie.

      Elimina
  6. Molto meglio essere attivi, è un bene sia per il corpo che per la mente. Ogni tanto però, devo ammettere, che mi piace oziare per tutto il giorno. Vengono giornate in cui proprio sento il bisogno di non fare niente… solo ogni tanto però, anche perché quando sto attiva mi sento meglio. Buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni tanto anche un po' di ozio ci vuole, hai ragione.
      Ricaricare le pile è importante e credo che mercoledì mi sia servito proprio a questo. Buona giornata anche a te :)

      Elimina
  7. Ogni tanto credo che un pò di ozio non faccia male. anzi in alcuni momenti è proprio necessario. E' vero, in tempi recenti sia la natura che il tempo semnbrano in rivolta, in particolare c'è molto più forte vento di quanto non fosse in passato. Il vento porta con se umori ed atmosfere particolari. Buona giornata e serena continuazione di dicembre

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui ci si sta portando via il vento, giornate terribili da questo punto di vista.
      Uno strano dicembre sinora.
      Baci.

      Elimina
  8. L'importante è che il "tenersi attivi" non sia semplicemente un modo per non fermarsi a pensare, per fuggire da sé stessi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che per molte persone sia davvero così e forse lo è stato anche per me in molti casi.
      Ma il più delle volte è proprio un modo di fare, di vivere la vita.

      Elimina
  9. Io ho un appartamento grande , al mattino sono riposata e nel
    sonno ho caricato le batterie quindi , sono come " il Folletto."
    Al pomeriggio riposo :lettura , TV, telefonate e PC. Enigmistica .
    Al mattino faccio lavorare il corpo , pomeriggio la mente .
    Dama , il riposo non è ozio , è dovere mandare i problemi che
    tutti abbiamo , "due piani più in sù" almeno per qualche ora .
    Abbraccio . Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando ho delle giornate libere, quindi raramente, mi piace fare come te. Mattinata impegnata e poi pomeriggio di relax.
      Un abbraccio.

      Elimina
  10. Io credo che prendersi una pausa, di tanto in tanto, faccia solo bene. Per me mettermi a leggere un libro, o dedicarmi alla scrittura è comunque staccare dal mondo che mi circonda e quando riesco a farlo dopo mi sento decisamente meglio. Buon fine settimana, Stefania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una pausa ogni tanto è assolutamente benefica, concordo con te. Non siamo macchine.
      Un abbraccio.

      Elimina
  11. La mobilità è tutto, soprattutto quella mentale e psicologica che viene profondamente aiutata e stimolata da quella fisica. Mens sana in corpore sano è un detto assolutamente vero.

    RispondiElimina
  12. Non sei sola a essere super attiva c'è chi soffre della stessa inclinazione vicino a me.
    Mi dispiace x chi ti sta vicino e condivide la tua sofferenza. Parola di uno che come attività ha la divanite.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che tu abbia travisato il senso del mio post :D
      Nessuna sofferenza né per me né per chi mi sta vicino :D

      Elimina