giovedì 30 dicembre 2021

Casi Fortuiti

Fonte: Farmaciadelcorso. net


La natura sembrava voler scoppiare davanti ai nostri occhi.
Le foglie rosse ai bordi delle strade catturavano lo sguardo, provavano a decentrarlo rispetto al resto. Ma poi lo alzavi e trovavi un cielo come di primavera e alti alberi di un bell'arancio vivo come frutti maturi da toccare. E poi sterminate colline e il verde bosco e le nuvole rarefatte e le bacche sui cespugli.
Quando penso alla felicità mi ricordo sempre di attimi come questo e credo che porterò le sensazioni di questo pomeriggio con me ancora a lungo, come un bagaglio di gioia a cui attingere, come una borraccia di acqua fresca che guarisca l'arsura.

E mentre tutti e quattro tornavamo dai nostri chilometri, chiacchierando e ridendo come ragazzini, mi sono sentita chiamare. Un'automobile si era fermata in mezzo alla strada ed era lei. Quell'amica con la quale sono cresciuta, con cui si è vissuto di tutto, le gioie, i dolori, la rabbia, le liti, le delusioni, l'allontanamento emotivo e poi geografico.
Non la vedevo da cinque anni. Sua figlia era nata da pochi giorni e suo padre morì dopo appena due settimane da quella domenica. 
L'ho raggiunta. E' biondissima ora. Ma il viso è sempre quello, come se il tempo si fosse fermato. E' scesa, ci siamo tenute a distanza per via del covid.
Non ci è stato concesso neanche un abbraccio ed è stato un tremolio continuo perché entrambe forse lo avremmo desiderato e non si poteva. Il covid ci ha tolto anche questo, la spontaneità di gesti che un tempo sarebbero venuti naturali e che oggi, invece, ci tengono a distanza di sicurezza da chi amiamo.
Ma l'emozione, quella, non è mancata un solo attimo. 
Abbiamo parlato lì, in quella stessa piazzola dove tanti anni prima avevamo preso una pioggia torrenziale sotto ombrelli troppo piccoli in una mattinata terribile che ogni tanto mi torna ancora in mente. 
E quando poi ci siamo salutate e lei ha iniziato a piangere per la commozione e i ricordi e chissà cos'altro, ho pensato che non l'avrei rivista più. Che quella era davvero l'ultima occasione, l'ultima volta. E allora quel momento, quegli istanti in cui le nostre vite hanno potuto incastrarsi di nuovo, è diventato emblematico, bellissimo e tremendo insieme, un regalo inatteso ma preziosissimo. 

14 commenti:

  1. Un regalo della sorte, inaspettato e prezioso... sono contenta per te, per voi :)

    Ti lascio fin d'ora i miei più cari auguri di Buon Anno!
    Un abbraccio,
    Nuvola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buon anno Nuvola, grazie mille per essere passata e tanti cari auguri per il 2022.
      Un abbraccio.

      Elimina
  2. Peccato davvero. Auguri per un 2022 colmo di antichi abbracci!

    RispondiElimina
  3. Un abbraccio sincero per un 2022 che ponga fine all'incubo orwelliano in cui viviamo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo davvero che sia così. Basta pandemia!!
      Tantissimi auguri Daniele.

      Elimina
  4. Il Covid ci ha tolto tanto, incluso l'abbraccio alla tua amica, ma il fatto che tu l'abbia incontrata casualmente dimostra che la vita ha sempre qualcosa di meraviglioso in serbo per noi.
    Buon anno cara Sara.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, un incontro davvero inaspettato e bellissimo.
      Un abbraccio e augurissimi di buon anno a voi tutti.

      Elimina
  5. Un grande abbraccio, tanti auguri per il nuovo anno che speriamo riporti un pò di quelle vecchie emozioni di cui stiamo facendo troppo a meno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Caterina, grazie per il passaggio. Infiniti auguri di buon anno anche a te.

      Elimina
  6. Un saluto Mia Dama Bianca, Buon Anno Nuovo, davvero migliore, più sereno e positivo, me lo auguro di vero cuore. Buon 2022

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Augurissimi Elfa, un caro abbraccio e tanti auguri per il 2022. Speriamo in meglio, sarebbe anche ora.

      Elimina
  7. Ti auguro di avere sempre accanto a te questa persona alla quale vuoi così bene... si sente che siete anime gemelle...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, ma che anime gemelle :D
      Temo tu abbia travisato il post. Siamo state molto amiche per più di metà della nostra vita, ma poi le strade si sono inevitabilmente separate, già anni prima che mi trasferissi.
      E' rimasto il ricordo, questo si.

      Elimina