sabato 13 novembre 2021

Lui e Lei

Fonte: atuttodonna. it



Ci sono pensieri che vanno scritti subito, appena la mente te li getta fuori.
Perché poi magari ci ragionerai su e gli cambierai forma, spunterai i peli troppo lunghi, toglierai le grinze agli abiti, li pettinerai, troverai il modo di renderli più diplomatici, meno scontrosi.
E invece questi li voglio scrivere così come sono, prima di trovare il tempo di sistemarli.

Mia nipote mi ha contattato stamattina, anche se ci eravamo sentite appena ieri. 
Mi ha detto che con il suo storico fidanzato si sono lasciati, senza drammi né lacrimoni, circa diciotto ore fa. Quando l'ho letto ho sentito come un tonfo, attutito ma pur sempre un tonfo, al centro del petto.
E mentre parlavamo e capivo che nonostante il dispiacere stava bene, pensavo al fatto che non lo avrei visto più. Quel ragazzo alto e gentile a cui in questi otto anni ho voluto bene, avrebbe smesso di colpo di far parte anche della mia vita. Di quella di tutti noi.
Non ci sarebbero state altre feste da trascorrere insieme, altre chiacchiere in allegria, altre serate, altri bagni in piscina con Molly. E anche il prossimo Natale sarà più vuoto e spento senza di lui.
Perché quando due persone si lasciano dopo tanto tempo finisce un'era anche per gli altri. Si chiude un ciclo. 
E allora forse mi sarebbe piaciuto dargli un ultimo abbraccio, ringraziarlo per aver riempito le nostre vite in questi anni, con quel suo modo di fare sempre gentile e pacato, quella presenza garbata e mai invadente.
E' un distacco a cui dovremo abituarci tutti, senza farlo pesare all'unica persona che di questa vicenda è davvero protagonista.
Domani finalmente la vedrò, l'abbraccerò, le offrirò la mia spalla ed il mio appoggio incondizionati, come sempre. Ma oggi...beh, oggi sento di volermi abbracciare un po' anche io, perché so di dover dire silenziosamente addio a qualcuno che speravo di tenere qui anche negli anni a venire.

20 commenti:

  1. Mi hai ricordato quando mia figlia minore, che oggi ha 23 anni, si lasciò col suo fidanzato. Stettero insieme "solo" tre anni, ma furono tre anni intensi e lui divenne presenza fissa qui in casa nostra. Ricordo il vuoto che si creò col suo allontanamento, e ancora oggi mi dispiace.
    Un abbraccio a tua nipote.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' naturale quando si vuol bene ad una persona. Inevitabilmente ci mancherà. Grazie Andrea, a presto.

      Elimina
  2. Le fratture affettive fanno crollare sempre un dedalo di rapporti secondari comunque intrecciati. Creano imbarazzo, solidarietà, a volte malcelata riprovazione, perché specie in ambito familiare, tutti hanno da ridire o sottolineare qualcosa, e poi c'è la rete di amici che subisce vere e proprie devastazioni.
    Ma si sopravvive perché ognuno deve avere innanzitutto la forza di guardare alle proprie specifiche esigenze, senza una marea di scrupoli inibitori. Tu sarai una zia assolutamente al di sopra delle parti immagino, ma è anche giusto che ora sia dispiaciuta. Lo sarà comunque anche tua nipote. Un amore che finisce lascia sempre cicatrici ovunque. Da custodire anche.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Logicamente chi si fidanza e porta qualcuno in casa, fa nascere nuovi rapporti, nuove "stanze di vita". Ed è bellissimo così, lui è stato un valore aggiunto nelle nostre vite. Mi mancherà certamente ma la priorità è mia nipote, sempre.

      Elimina
  3. Ricordo bene quando il mio primo fidanzato mi lasciò, dopo due anni e mezzo di intenso amore.
    Mio padre ne soffrì moltissimo, e giurò di non voler più conoscere nessuno al mio fianco, fino alla data delle nozze.
    Quando invece mi fidanzai col mio ex, moriva dalla voglia di conoscerlo e ci fece un'improvvisata (mooooooolto casuale) sul lavoro.
    E' mancato prima che la nostra storia finisse, quindi non ha potuto bissare il suo dolore.
    E' molto triste quando una lunga storia finisce, e non solo per la coppia, ma soprattutto per amici e parenti.
    Magari tua nipote non avrebbe nulla in contrario al fatto che tu possa ancora scambiare due chiacchiere con questo ragazzo, o prenderci un caffè.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non viviamo vicini quindi il caffè non credo :D ma un messaggio di saluto fra qualche tempo mi piacerebbe mandarlo, e così anche Fred.
      Non è un estraneo, è una persona con cui ci si è voluti bene.

      Elimina
  4. Quando finisce un amore a rompersi sono anche i legami secondari. Fa male perchè sono persone che fanno parte della nostra vita, a loro ci affezioniamo ed è naturale che fatichiamo a dire loro addio perchè non è con noi in prima persona che rompono. Finirà che non lo vedrai più come prima ma penso che se c'è il rispetto, l'affetto, non lo perderai per sempre. Credo che se ti capita di incontrarlo, anche per caso,puoi sempre fermarti a chiacchierare o prenderci un caffè. Ti abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non capiterà per caso perché abitiamo distanti, l'unico anello di congiungimento era mia nipote.
      Che dire, mi dispiace ma la vita va avanti ;)
      Un grande abbraccio.

      Elimina
  5. Sì, posso capire come ci si sente, anche se non ho avuto un'esperienza del genere. Ovvio che va rispettata la volontà di tua nipote, però è normale la tua reazione. Non siamo automi e la lunga frequentazione, unita al fatto che fosse un ragazzo gentile e pacato, ne aveva fatto uno "di famiglia".

    Un abbraccio,
    Nuvola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era uno di famiglia, in tutti i sensi.
      Ma già che ne parlo al passato vuol dire che il distacco è iniziato.
      Baci.

      Elimina
  6. Una storia che forse è finita per affievolimento se non ti sembrava a pezzi. Concordo sullectue riflessioni normale che una figura di fatto di famiglia lasci un vuoto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è della sofferenza ma si sono lasciati in maniera civile e questo è l'importante :)

      Elimina
  7. Purtroppo è normale, quando finisce un amore a rompersi sono anche i legami secondari. Perchè se una storia dura da tanti anni anche i famigliari si affezionano all'altra persona e spesso possono poi sentirne la mancanza. E' una sofferenza a volte, per fortuna da personcine per bene si sono lasciati in maniera civile, anche se per te credo che questa sia una considerazione come dire, secondaria rispetto al senso di mancanza, almeno per ora. La vita ci porta spesso sorprese non del tutto gradevoli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio primo pensiero è che mia nipote non soffra. Alterna momenti in cui sta male ad altri in cui sta più tranquilla. Il distacco comunque c'è stato ed è molto doloroso, pur senza aver litigato.
      Il resto è davvero secondario, voglio solo che stia bene.
      Un caro abbraccio.

      Elimina
  8. Sai tesoro, io ho un figliolo di 25 anni, ma lui a casa non mi ha ancora portato a conoscere nessuna ragazza, proprio perchè sa che io mi affezionerei moltissimo, come è successo a mia cognata con mia nipote dopo sette anni si sono lasciati, convivevano ed era uno di famiglia, era persino nel gruppo wp della famiglia. Anche se sono anni che ha una ragazza che ho intravisto sulla macchina e si frequentano ... io dal primo giorno ero già al settimo cielo perchè è figlia di una mia cara amica. Diciamo che io e la mia amica sappiamo e sarebbe bellissimo ritrovarci pure a cena, ma loro niente. Forse perchè mio figlio sa che sono una pessima cuoca eheh che figura farei eheh. Spero che tu possa ancora incontrare questo ragazzo, il fatto che tu sia così vicina a tua nipote è una cosa bellissima. Una cosa carina che mia figlia ha saputo che stavano insieme già molto tempo fa, a dirglielo proprio lui. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tenere i propri amori fuori di casa non è una cattiva idea, secondo me. Soprattutto se, come nel loro caso, le mamme sono amiche. E' una scelta molto saggia.
      Un abbraccio a te.

      Elimina
  9. Le mie figlie hanno sempre portato fidanzatini a casa .
    Io mi affezionavo e dopo tempo me ne presentavano un altro .
    Il penultimo , con il quale conviveva la seconda , l'ha
    lasciata lui . E' stata una tragedia per lei . Ha molto
    sofferto tanto che ha voluto il supporto di una Psicologa .
    Non immagini quanto ho sofferto io vedendola piangere e non
    potermi prendere un po della sua sofferenza .
    Sono passati anni e tutto è cambiato nella sua vita .
    Un ciclo si è chiuso e se ne è aperto uno migliore .
    Tempo al tempo che "quasi" tutte le ferite si rimarginano .
    Auguri a tua nipote , un altro Amore la aspetta .
    Tu puoi sempre fare qualche telefonata al suo ex .
    Tutti abbiamo avuto le nostre pene d'Amore , cerca di esserle
    di conforto ma , serenamente .
    Una carezza . Laura
    PS. Le mani sono pulite .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le sto accanto senza pressioni, come è giusto che sia.
      Chiaramente ha giornate buone e altre che lo sono meno, il distacco si sente. Probabilmente non si aspettava che le cose sarebbero andate così...non se lo aspettava nessuno.
      Sono contenta che tua figlia abbia aperto un ciclo assai migliore di quello che ha chiuso.
      Una carezza a te, mai dubitato che le tue mani fossero pulite :D sul serio bisogna temere i germi anche a distanza? dai!

      Elimina
  10. Oh bimba mia!!!
    se dovessi abbracciare tutti gli ex....
    lasciamo perdere
    la vita è bella perché varia
    si sono fatti furbi questi uomini e te lo dice uno che ride solo a pensarci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Addirittura? :D
      E che avranno fatto mai per "essersi fatti furbi"? :D

      Elimina