martedì 18 agosto 2020

Il Futon

Fonte: fotocommunity


Questa sera scrivo da una camera d'albergo.
Fino a pochi minuti fa ero in spiaggia, ad ascoltare distrattamente i discorsi dei vicini di ombrellone e a leggere interviste di grandi uomini che hanno fatto la storia del cinema. 
Ma bastava guardare il cielo, osservare quei nuvoloni neri che velocemente avanzavano galoppando insieme al vento, per sentirsi addosso un pensiero, un'idea, una sensazione di fine estate.
L'ho scacciata subito, anche se avevo la pelle d'oca.
Forse qui nelle Marche le cose andranno diversamente, ma dove vivo io, ne son sicura, avremo ancora tanto caldo e tanta umidità.

A questo clima di rilassatezza mi sono abituata subito, adagiandomi mollemente come su un futon. 
Sono qui solo da due giorni e domani devo già ripartire. Una vacanza brevissima, una parentesi aperta e chiusa così in fretta che forse potrà sembrare inutile.
E invece no, non lo è stata inutile.
Ho visto Fred riprendere colore sul viso. Lui che aveva quel pallore malaticcio di chi passa troppe ore al chiuso, ogni santo giorno. L'ha chiamato "cunicolo", ed è il suo lavoro ma è anche un po' la sua prigione. Fisica, mentale, tante cose insieme che se non ci sei dentro non le puoi capire.

Dopo aver fatto colazione domani mattina partiremo di nuovo e fino a domenica saremo a casa dei miei genitori. Mio padre è così contento che al telefono sembra scodinzolare. Mia madre è corsa a comprare l'unico tipo di latte che riesco a bere. 
Anche lì cercheremo di mantenere un solo mantra, quello della calma. Del mondo che si ferma, del tempo che si chiude, di un corpo e di uno spirito da tenere fermi. Perché abbiamo corso troppo, così tanto che le gambe ancora ci fanno male.
E allora adesso, solo per un po', è ora di restare distesi e guardare il cielo dal basso. Che il cielo si merita una visione perfetta, senza sfocature. 

22 commenti:

  1. Cara Sara, è sempre un piacere leggere i tuoi chiari post.
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tomaso.
      E un grosso in bocca al lupo per la tua salute.

      Elimina
  2. Risposte
    1. Ogni tanto, assolutamente si.
      E' come una cura, una terapia.

      Elimina
  3. Anch'io sono certa che l'estate sia ancora lunga sebbene, a differenza tua, lo dico con amarezza.
    Stasera qui minacciava pioggia, nonostante il caldo asfissiante.
    Alla fine, infatti, abbiamo deciso di non uscire e siamo rimasti a letto a guardare un film.
    Ma forse, è stato meglio così.
    Perché le pause rilassanti servono davvero.
    Godetevi questa settimana fugace ma preziosa.
    Un abbraccio. 😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'importante è che tu sia riuscita a trascorrere il tuo compleanno nel modo che sentivi più affine a te stessa e ai tuoi desideri.
      Un abbraccio.

      Elimina
  4. Vi capisco così profondamente che ogni cellula entra in risonanza con voi.
    Fred lo chiama cunicolo, io lo chiamo cappio al collo ed è questa sensazione terribile di non avere una via d'uscita.
    Sono felice che possiate godere di qualche giorno di calma, che possiate farvi coccolare dai tuoi!
    Un abbraccio stretto stretto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace che tu provi le sue stesse sensazioni riguardo il tuo lavoro. Non sono belle, sono sul serio un cappio al collo che stringe, stringe, stringe. E siamo in un tempo in cui dobbiamo anche essere grati di averlo, un lavoro. E cercare di mantenerlo il più possibile.
      Un abbraccio grande, grazie mille. Cerca di resistere più che puoi. Ma se non ce la fai...getta la spugna e torna in te stessa, che lo so che non è quella la tua dimensione.

      Elimina
  5. Come ti avevo già scritto in un altro post, avere un momento di stacco solo per voi era assolutamente una necessità ed avete fatto benissimo a ritagliarvelo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era una necessità, dici bene.
      O lì o in ospedale :D
      Buona giornata Daniele, grazie.

      Elimina
  6. Le Marche sono bellissime..posto ideale dove trovare una vacanza rilassante e appagante.
    E bene che le nuvole non abbiamo guastato il vostro relax in spiaggia..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, quella delle Marche è una regione incredibilmente stimolante.

      Elimina
  7. Goditi questi giorni di meritato relax, e sì, c'è ancora un po' di estate davanti!
    Un abbraccio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so che stai aspettando l'autunno tu ;) ma non manca poi molto, dai.
      Baci.

      Elimina
  8. Rilassati e goditi le ferie!OLga

    RispondiElimina
  9. Spero tu possa goderti ancora qualche giorno di riposo, di momenti lenti e tranquilli...quelli che rilassano la mente e il corpo. Buone vacanze

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Valeria, questo si che è un augurio con i fiocchi. Ti ringrazio. Un abbraccio.

      Elimina
  10. Pochi giorni al mare, peccato.... Ma sono sicuro che starai bene dai tuoi....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, pochissimi. Ma non si poteva fare di più.
      Qualche giorno di mare lo farò da me ;)

      Elimina
  11. Spero che la vacanza, seppur breve, vi abbia ristorato un po'...
    Un abbraccio :)
    Nuvola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un po' di aiuto ne ha dato, grazie.
      Un abbraccio.

      Elimina