domenica 8 dicembre 2019

3 Grammi

Fonte: lachiavedisophia. com


Ci sono domeniche che scorrono vie leggiadre ed allegre come farfalle.
Ed altre che sono un turbinio di imperativi categorici ai quali non ti puoi sottrarre e che ti fanno arrivare, a fine giornata, quasi con la stessa acqua alla gola degli altri giorni. E allora apprezzi con ancor più trasporto il momento di fare la doccia e di lavare via lo stress, la stanchezza, magari anche il mal di gola.
Ti fai sciogliere insieme all'acqua bollente, chiudi gli occhi e ti lasci cullare. Senti il vapore avvolgerti, la fatica di un'intera settimana che sgorga via nello scarico insieme al sapone.
E quando esci e ti asciughi non ci pensi più. Alle corse, alla discussione, al sonno che di notte si disgregava prima della sveglia privandoti del tuo meritato riposo. 
Vuoi solo sentirti libera. 
A casa tua, tra le tue cose. In mezzo agli odori che conosci, su quel letto soffice che ti sa confortare, materno. Poche ore ma così essenziali, così dannatamente utili da voler succhiare da esse ogni stilla di rilassatezza possano regalarti. 
Non esci a guardare l'accensione dell'albero in piazza. La sola idea di mescolarti nuovamente tra la gente, completamente vestita, ti fa arricciare il naso.
Te ne resti lì, in quel limbo silenzioso, ascoltando solo il ticchettio delle tue dita sui tasti. Guardando solo le lettere che si addensano l'una sull'altra diventando qualcosa laddove prima non c'era nulla.
Pensieri scossi, agitati e venuti fuori. Pensieri volatili, eterei, piccolissimi, che pesano tre grammi appena come l'anima. Inconsistenti, inutili, gocce di nulla che si disperdono in quel già ridondante mondo che è la rete. Che non è mica necessario scrivere tutti di massimi sistemi, di politica, di merce da consumare, di problemi sociali. A volte si è contenti così, tirando fuori solo minuscoli attimi di vita.

31 commenti:

  1. Cara Sara, non sempre tutto va come si vorrebbe, ma bisogna andare avanti.
    Ciao e buona domenica con un forte abbraccio e un sorriso:-)
     Tomaso

    RispondiElimina
  2. Se si scrivesse di meno di massimi sistemi, politica, merce da consumare e di problemi sociali e più di attimi di vita, sarebbe un mondo migliore, ne sono certo.
    Attimi di vita vera, quella come la tua, con i suoi alti e con i suoi bassi, certo, che traspaiono dai tuoi scritti sempre così ricchi, passionali, vibranti, profondi.
    Possiamo essere invidiosi.
    Dovrebbero essere invidiosi quelli che si "fabbricano" una vita ad hoc, all'apparenza perfetta, attraverso (soprattutto) foto da ostentare sui social.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia vita è tutt'altro che perfetta, infatti, ma devo dire che questa ricerca della perfezione io non l'ho intrapresa mai. Mi piacciono le stonature, i difetti, persino qualche giornata stanca o traballante.
      Mi fa piacere che persone sensibili come te sappiano recepire tutto questo.

      Elimina
  3. È proprio come hai detto, buon sonno, Sara.
    sinforosa

    RispondiElimina
  4. Infatti ognuno scrive quello che ritiene importante per lui o lei nel proprio blog esattamente come fai tu molto bene sul tuo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio così.
      Il mondo dei blog è bello appunto perché vario, e perché è possibile esprimere se stessi in modalità differenti.

      Elimina
  5. "Non esci a guardare l'accensione dell'albero in piazza. La sola idea di mescolarti nuovamente tra la gente, completamente vestita, ti fa arricciare il naso."

    Già... si preferisce la nudità del proprio spirito a certe convenzioni sociali nel bene e nel male... ascoltando e traducendo i propri "pensieri scossi" tenendo accesa la luce del proprio albero interiore.

    Poi magari c'è chi rimane comunque acceso dentro con ripetuti atti di denuncia quotidiana proprio sulle tematiche politiche e sociali esponendo ed esprimendo in "versi" il fuoco che brucia dentro!

    Eppure questo "qualcuno" denuncia non perché ama soffrire ma perché ama soffrendo!

    E così ci si sfreccia come in auto ,un modo come un altro dove la sua luce si scambia con la tua anche se più di una volta i fari della sua auto erano posizionati sull'abbagliante...così per evitare un pieno scontro senti come un invito a cambiare direzione ...rimanendo "accesa " la luce della speranza che se ne ravveda!

    Grazie Sara riesci ad esternare ottimamente i tuoi pensieri scossi...
    e miracolosamente i pensieri scossi altrui!

    Buona giornata a tutti.


    L.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piace leggere di tutt'altro, per carità. Ma quando si tratta di me...beh, io sono così. Mi piace tradurre in parole alcuni pensieri. E sapere che li recepite, mi fa estremamente piacere. Grazie per il tuo tempo L.
      Una felice giornata.

      Elimina
  6. I tre grammi di anima sono forse l'unica realtà che merita davvero di esser messa in parole.
    Quelle piccole cose che alla fine compongono i massimi sistemi.
    Un abbraccio, non sai quanto nel profondo senta la stessa spinta al silenzio ed alla pace!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà lo sento, ti avverto un'anima affine in molte cose :)

      Elimina
  7. Assolutamente sì, ci sono delle giornate fatte solo per noi, per i nostri piccoli pensieri, per i nostri minuti profumati, per il caldo famigliare.
    Ti capisco.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che poi in realtà sono state poche ore perché il resto della giornata è stato un turbinio di cose da fare :)
      Però che belle quelle ore di abbandono e di relax.
      Buona giornata.

      Elimina
  8. tre grammi sono troppi anche per chi è allena... ah, ok. scusa.

    sono i "minuscoli attimi di vita" a fare la vita ché, alla fine, ricordiamo soltanto attimi. e il bagno caldo lava via lo sporco anche dalle ossa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho spesso quella sensazione infatti. Che mi levi tutto di dosso.

      Elimina
  9. E meno male che non tutti scrivano di massimi sistemi, anzi...
    Meno male che almeno tu scriva "solo" della meraviglia che hai dentro, con una semplicità tale da tenerci incollati allo schermo fino all'ultima sillaba.
    Altro che tre grammi.
    Cento grammi di felicità. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Claudia :) sempre molto belle le tue parole nei miei riguardi. Un abbraccio.

      Elimina
  10. Sono i minuscoli attimi di vita quelli che alla fine contano di più perchè sono quelli che ci troviamo di fronte più frequentemente e costantemente. Tre grammi . . . Ogni tanto bisogna anche smettere di pensare, io cerco di farlo e non è facile.La Felicità è molto difficile da raggiungere e dura proprio un vero istante per poi sparire in mezzo a molte altre sensazioni più potenti e forti. Un saluto Dama Bianca e buona continuazione di dicembre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La vita in fondo è questo. Attimi all'apparenza insignificanti che si susseguono.
      Buona giornata Elfa.

      Elimina
    2. E'vero mia Dama Bianca, ma per fortuna i piccoli attimi non sempre sono o non sono soltanto insignificanti. Buon fine settimana

      Elimina
    3. Grazie mille. Buon fine settimana anche a te.

      Elimina
  11. Ma che bel post , Dama . Sai esprimere le tue sensazioni in
    modo splendido . Cerca di ricavarti un po' più spesso del tuo
    tempo per questi grammi di leggerezza .
    Buona giornata . Abbraccio . Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura,
      me ne ricavo appena possibile. Forse sono preziosi proprio perché sporadici. Non si può avere una vita di ozio, sarebbe anche noioso, soprattutto a questa età.
      Un abbraccio.

      Elimina
  12. In realtà secondo me si vive solo per quei preziosissimi attimi leggeri che però non sono affatto vuoti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vuoti no, affatto.
      La pienezza alle cose la diamo noi.

      Elimina
  13. Thanks for the blog loaded with so many information. Stopping by your blog helped me to get what I was looking for.
    tre farfalle trasporti

    RispondiElimina