domenica 28 aprile 2019

Rosso e Blu

In alcuni momenti oggi ho sentito di aver recuperato un po' della mia allegria.
Complice, forse, un vestito che mi piace e che non avevo ancora avuto occasione di indossare. 
Oppure il fatto che ci fosse un bel sole ma che non bruciasse come lo scorso giovedì. 
Mi son sentita me stessa, più o meno. 
E di quel sentirmi me stessa io avevo ed ho tuttora un disperato bisogno. 
Non ho potuto avvicinarmi al mare perché c'era un vento terribile e dal vento devo stare lontana. Però l'ho visto agitarsi furioso dalla macchina, mentre con Fred e mio fratello ci spostavamo verso Ardea. 
Era di un azzurro grigiastro, il colore che assume quando c'è aria di tempesta. Mi sarebbe piaciuto essergli più vicina, ma ho fatto in modo che mi bastasse quella fugace visione, che a volte bisogna accontentarsi e qualcosa è pur sempre meglio di niente.
Ho mangiato delle fragole con la panna che erano la fine del mondo e con il mio trench rosso mi sono sentita invincibile. O quasi.

Fonte: investireoggi

Sono rientrata a casa presto e mio fratello è ripartito. Tre giorni sono passati abbastanza in fretta, mi rendo conto di essere stata per lo più assente, un fantasma che aleggiava in casa senza realmente partecipare, ma venerdì e sabato ho cercato di trattenere un po' di energie per il lavoro, tenendo il motore al minimo nelle ore restanti. 
Sto facendo quello che non faccio mai. 
Mi incaponisco meno sulle pulizie.
Passo più tempo a letto. 
Mi agito poco sia con il corpo che a livello mentale. 
Me ne sto tranquilla il più possibile, insomma, il che è quanto ci possa essere di più distante da me stessa, ma temo che il mio corpo abbia voluto mandarmi un chiaro segnale e che sia arrivata l'ora di ascoltarlo. 
Fare ostruzionismo non serve a niente, se non ad allungare i tempi di ripresa, che mi pare si siano già dilatati oltre ogni umana comprensione. 
Bisogna che io sia ragionevole, attenta, matura. E forse posso davvero essere più attenta, ma ho qualche remora in più sul ragionevole e matura. 

Domani sarà un giorno importante, per me. Cercheremo di capire se sia possibile iniziare finalmente la fisioterapia manuale o se abbia bisogno di altre sedute di tecarterapia. 
E' piacevole, tutto sommato, ma mira a sfiammare e non a farmi guarire. E io voglio guarire, riprendere la mia vita consueta, persino il corri corri. 
Ho paura, perché l'ultima volta che mi hanno toccata in quel modo è iniziata la brachialgia che da dieci giorni a questa parte mi dà il tormento e che tuttora non mi abbandona. Però ora conoscono bene il mio stato di salute e so di essere in ottime mani, non andranno oltre se proverò dolore. 
Voi tenete le dita incrociate per me che ne ho un gran bisogno.

36 commenti:

  1. Dita incrociate!

    E bravissima a importi da te un regime di maggiore riposo... vedrai che darà buoni frutti.

    Un abbraccio!
    Nuvola

    RispondiElimina
  2. fai bene a pulire di meno. tanto poi si sporca !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo pensiero non mi avrà mai :D
      La pulizia per me è importante.

      Elimina
    2. Anch'io di fondo la penso come te, Sara, ma ho imparato a dare le giuste priorità. E le pulizie non devono mai essere in cima alla lista (a meno di casi disperati).

      Riguardati dolcezza, la priorità per adesso devi essere tu.

      Ti abbraccio

      Elimina
    3. Cara dolce Pippa, ho un'alta pila di roba da stirare. Forse lo farò il primo maggio, a questo punto.
      Per il resto, sto cercando di riguardarmi, la proprietà devo essere io: hai ragione da vendere. Un abbraccio grande.

      Elimina
  3. Cara Sara, intanto dico, la foto è bellissima, poi posso dire che i tuoi piccoli problemi, non dovresti prenderli così sul serio, come dice Francesco si sporca ancora!!! Ciao e buon inizio della settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piccoli problemi. Ehehe, magari fossero piccoli. A quest'ora sarei guarita e starei programmando ben altro che una terapia alle 9 del mattino ;)
      Un caro abbraccio e buona settimana anche a te.

      Elimina
  4. Incrociamo le dita, Sara, ti auguro che la tecarterapia abbia sfiammato il tutto. Buona visita per domattina. Un abbraccio.
    sinforosa

    RispondiElimina
  5. Intanto auguri.. la tecar è una buona terapia, speriamo dia i suoi frutti..sarà un'estate magnifica, lo so... chissà perché ero convinto che stessi sull'Adriatico...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh no, sono tirrenica :D
      Probabilmente neanche troppo distante da dove ti trovi tu.

      Elimina
    2. Io so' romano de Roma e il mio mare è quello pessimo di Ostia... poi i miei hanno una casetta a Nettuno...che pure là, il mare, te lo raccomando... ahahah ma sono cresciuto a Scauri, parlando di vacanze, e la riviera di Ulisse è la mia seconda casa!! Da Gaeta fino a Mondragone... ;)

      Elimina
  6. Eccomi, Dama: ti auguro di guarire al più presto. Riuscire ad avere rispetto di se stessi e concedersi qualche spazio ed un po' di riposo è la migliore terapia ed a volte basta a guarire molti mali. Ti auguro una felice giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per gli auguri di pronta guarigione :D
      Auguro anche a te una piacevolissima giornata.

      Elimina
  7. Per curare bisogna conoscere al 100% la malattia.
    TAC, risonanza magnetica, radiografia, esame vestibolare.
    Abbraccio.

    RispondiElimina
  8. Ma tu SEI ragionevole e matura! Non potresti fare tutto quello che fai altrimenti... e lo sai anche tu dai :)
    Forse hai ancora una punta di impazienza ma se non si è impazienti a 30 anni quando si dovrebbe esserlo?
    Incrocio le dita per la tua visita e ti abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia punta di impazienza è piuttosto presente e vistosa, ma cerco di prenderla come viene, non posso fare altrimenti :D
      Grazie mille di incrociare le dita insieme a me. Un bacione.

      Elimina
  9. Staia comportandoti nel modo giusto. Spero che arrivi presto la tua guarigione.

    RispondiElimina
  10. Il mio in bocca al lupo arriva tard, mannaggia!
    Comunque non si stata di sicuro un fantasma: non in forma, certo che sì, ma tuo fratello sono sicuro che sia ripartito felice per aver condiviso del tempo con te.
    Si vede già la luce, in fondo al tunnel, presto ne uscirai :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che sia ripartito felice, almeno con Fred è stato bene :D sono andati al cinema durante i miei turni lavorativi, hanno chiacchierato e hanno passato del bel tempo insieme. Insomma, anche se io c'ero ma non troppo, comunque ha speso bene il suo tempo qui :)
      Baci.

      Elimina
  11. Incrocio quelle di mani e piedi, per sicurezza.
    Io stamattina ho fatto finalmente il tampone faringeo (sotto insistenza di Riccardo), ma i risultati saranno pronti giovedì. Fino ad allora dovrò tenermi la tosse che mi fa strozzare ogni due per tre e la voce da trans.
    Sarà che stiamo invecchiando, mia cara? Ma no. Non diciamo eresie.
    Peccato, volevo vederti avvolta nel tuo trench rosso. Sicuramente una dea.
    Un bacione e buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cioè non mi ero accorta che il post fosse di ieri e il domani in realtà è oggi. Che disastro..
      Sei sempre la prima che leggo dal blogroll, ma stavolta il post era passato troppo dietro e ho rischiato di perdermelo.
      Comunque, facci sapere cosa ti hanno detto. 😗

      Elimina
    2. Che dolce che sei, questo fatto di essere la prima che leggi mi inorgoglisce e non poco :)
      Riccardo ha fatto benissimo a consigliarti di fare il tampone, ormai è da tempo che stai male ed è proprio giunto il momento di fare una cura mirata :( in bocca al lupo per giovedì.

      Riguardo me, abbiamo per il momento accantonato la tecarterapia ed iniziato con le trazioni e la respirazione. Prima di avere dolore mi hanno attaccato ad una macchina che si chiama Frems e che, per farla mooolto in breve, sfrutta la corrente elettrica per eliminare il dolore nel breve e nel lungo termine.
      Purtroppo uscita di lì e per tutta la giornata il dolore è stato molto intenso, immagino per le trazioni più che per il resto. Domani torno e vediamo cosa dicono.
      Un bacione.

      Elimina
    3. Dai, magari domani andrà meglio.
      I fiori, però, lasciali stare.
      Metti che poi seccano? Ti intristisci pure.
      Comprati due belle piante finte ed ammirale.. 😉😗

      Elimina
    4. Oddio le piante finte :D per me che sono nata in campagna è quasi un'eresia.
      Al momento devo sicuramente accantonare il mio progetto di giardinaggio. Ho comunque due piantine già fiorite e mi godo quelle ;) meglio di niente dai.
      Un abbraccione.

      Elimina
  12. Ciao Dama , spero che questa mattina ti abbiano dato qualche bella notizia. (Con tutte queste dita incrociate...)
    Tutti ti dicono di non strafare , tante amiche mi dicono che non
    stirano mai , prova anche tu e il primo Maggio festeggialo con
    il tuo boy-friend . (Guarda che altrimenti finchcè tu stiri lui
    va' a passeggio con un'altra)....
    Un caloroso abbraccio . Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Laura, non c'ho proprio voglia di stirare, il guaio è questo. E sono tante le cose che devo fare. Volevo pure piantare qualche fiorellino in balcone ma mi mancano le energie giuste, il tempo e la fantasia.
      Un caloroso abbraccio anche a te.

      Elimina
  13. agitati poco, allora. e con estrema cura. tutto va bene, vero?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, ieri è stato doloroso il dopo-terapia. Ho trovato sollievo solo con la doccia bollente dopo il turno lavorativo, quindi verso le 21:30.
      Oggi il post-terapia sta andando meglio.
      Grazie di esserti interessato :) un abbraccio.

      Elimina
  14. Non mi dire che oggi hai stirato!!! Ti trovo con l'aiuto
    della FBI e...ti sculaccio .
    Noi abbiamo fatto una lunga passeggiata al mare e incontrato
    amici per una bella chiacchierata .
    Come stai ? Riposata o divertita oggi ?
    Buonanotte e sogni d'oro . Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Laura, te lo devo dire e merito le sculacciate che mi daresti :D ieri ho dovuto stirare per forza. E fare mille altre cose che avevo trascurato nei giorni precedenti. E' stato stancante anche questa mattina, a dire il vero.

      Ieri mattina però con Fred abbiamo fatto una bella passeggiata al mare, mano nella mano. E un pranzetto dai suoceri :)
      Un caro abbraccio. Spero tu abbia trascorso un buon primo maggio.

      Elimina
  15. Volendo , e non ti dico come ,posso rintracciare amiche .
    Vabbè! Per questa volta solo sculacciate virtuali , te le
    meriti !!! Almeno la passeggiata l'hai fatta e il pranzetto
    bello e pronto . Non ti devi stancare , non essere pignola ,
    fà male alla salute e , quella è più importante.
    Un sonoro SMACK. Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, che poi della faticata di ieri e di oggi ho pagato lo scotto nel pomeriggio.
      Ahimè non potevo fare altrimenti. Prendo le sculacciate, le merito. Un bacione.

      Elimina