sabato 25 agosto 2018

Come Pulcini

Ieri sera sul tardi sono rientrata alla base e questa mattina presto avevo già impugnato le mie scarpette e i miei abitini sportivi per andare a camminare. 
Mi ha accolto un'aria frizzante che non c'era alla mia partenza. Le nuvole basse, il mare arrabbiato, il sole che faceva capolino a poco a poco, quasi intimidito. 
Mi sono sentita felice come un felino che venga rimesso in libertà dopo mesi rinchiuso nella gabbia di uno zoo. Tutto era come l'avevo lasciato solo pochi giorni prima. Il signore in bicicletta, l'uomo stanco del chiosco, la vecchina con la stampella, le due amiche zoppe, i troppi cani dietro il Piccolo Porto, le barche a riva per mare troppo mosso, i turisti che non sapevano se scendere in spiaggia o meno, visto il tempo.
Io in spiaggia ci sono scesa, dopo una doccia, il costume e il solare. Poca gente anche su quella libera, l'ombrellone che oscillava al ritmo impetuoso del vento, una sensazione di benessere che mi colmava ad ogni respiro. 

fonte: GreenStyle
In questi giorni in campagna siamo stati bene, anche più di quanto mi aspettassi. Non abbiamo mai avuto caldo e un paio di sere abbiamo messo una felpetta per poter restare fuori. La luna piena svettava in cielo ma le stelle erano sempre coperte da spesse coltri di nubi. 
In casa sono rimasta poco, sempre a fare qualcosa che mi piacesse o per occupare il tempo. Eravamo in tanti: cugini, nipoti, una piscina da occupare per divertirsi un po'. Una pizza da preparare per tutti nel pomeriggio, una cena tra buio e luci improvvisate, le coccole e le carezze, vestitini leggeri da riempire, le gambe nude, quel senso di libertà che forse ritrovi solo a casa tua. 
E poi le risate, i gavettoni, l'aperitivo sotto l'albero delle arance o quello delle nespole, le biciclette che sfrecciavano sul brecciolino, una calma che a tratti sembrava fermare tutto. 
Si, siamo stati bene. E anche se mia madre sta diventando una brontolona, l'ho vista felice di averci tutti lì, come una chioccia che si occupa dei propri pulcini. 

18 commenti:

  1. Prima o poi diventeremo brontolone anche noi, con o senza figli.
    E ci mancherà la nostra chioccia, perché vorremmo essere pulcini in eterno.
    P.S. Questa tua attenta descrizione della temperatura regalerà a Riccardo una grossa emozione.
    Il suo commento al mio tre, due, uno... 😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi rovini la poesia del post :D! Che è veramente un inno all'estate, nonostante il vento e qualche nube :).

      Qui settimana di tempo meraviglioso, 30-31 gradi come massima e minima sui 17-18, oggi è arrivata la pioggia ed è quasi un peccato perché quel contesto di cui sopra non mi dispiaceva affatto

      Elimina
    2. @Claudia io talvolta sono brontolona anche adesso, figuriamoci :D

      @Riccardo ti sei emozionato come detto da Claudia? :D

      Elimina
    3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    4. Ovviamente Dama :D senno' sentivo un vafangul di Claudia fino a casa mia :D

      Elimina
    5. Ahaha, addirittura? :D
      Pazzi che siete.

      Elimina
  2. Cara Sara, un bellissimo racconto sembra quasi una favola.
    Ciao e buon fine settimana con un forte abbraccio e un sorriso.:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tomaso :) mi piacciono le favole, quindi per me è un bel complimento. A presto.

      Elimina
  3. Leggo la magia dei racconti di Sara.
    Ciao.

    RispondiElimina
  4. Direi delle buone vacanze finora. E la felpetta indica che hai dormito bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, gran belle dormite sia la notte che il giorno :D

      Elimina
  5. Che poesia questa tua estate 😍 sembra quasi un film! Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Un bellissimo quadro di famiglia quello che racconti nella seconda parte del tuo post.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Daniele, un po' di tempo in famiglia era giusto passarlo, del resto ci vediamo poco.

      Elimina
  7. Eravamo in tanti: cugini, nipoti, [...]

    Che bella questa descrizione... hai fatto bene ad andare, è bello ritrovarsi con la propria famiglia "grande"...

    Il tuo mare, poi, ti ha aspettato :)
    Goditelo tutto,
    Nuvola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, ho fatto bene ad andare :)
      Sono stati giorni spensierati e riposanti. Un abbraccio.

      Elimina