lunedì 9 aprile 2018

Uragano

Piove a dirotto, con il vento che trascina le gocce in tutte le direzioni.
Dormivo bene questa notte, poi mi ha svegliato il gran baccano che c'era fuori ed erano solo le tre e mezza. Sono uscita in balcone, ho ritirato la camicia stesa prima che venisse falciata via e mi sono rimessa a letto. Pochi minuti dopo ero nuovamente tra le braccia di Morfeo. Iniziava a piovere in quell'istante.
Ora sono qui che guardo dalla finestra, con i rumori in sottofondo di un cantiere aperto nella casa accanto. Mi piacerebbe trovare un silenzio perfetto, di quelli che quasi intimoriscono, che invitano ad una riflessione, ad una completa comunione con quello che c'è intorno.
E invece magari c'è la lavastoviglie accesa oppure è il frigorifero.

Fonte: ilpost. it

Ho conosciuto delle persone nuove, ieri. Per via di quel progetto politico cui avevo rinunciato tempo fa ma cui do ancora il mio sostegno, da esterna. Persone carine, appassionate, che mi hanno accolta a braccia aperte e con cui mi sono trovata alla grande.
Non so se avrò modo di rivederle ma trascorrere due ore insieme a loro è stato piacevolissimo. Liberatorio, quasi.

E ora vado a lavoro, con questo uragano che imperversa fuori.
La primavera è così. Il giorno prima c'è un sole quasi estivo e quello dopo rischi una polmonite.

20 commenti:

  1. Figura bianca sul livido della bufera. Stende le braccia verso il maroso e dice al vento: «Fermati e taci», e all’acqua: «Quietati. Lo voglio».
    E il cavallone si dissolve in schiuma che cade senza nuocere con un ultimo ruggito che si spegne in mormorio, come il vento in un ultimo fischio che si muta in sospiro. E sul lago pacificato -torna il sereno del cielo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui dovrebbe tornare già domani il cielo sereno :) staremo a vedere.

      Elimina
  2. Meglio fuori che dentro. Fa meno danni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La furia della natura danni ne fa spesso, non è detto siano meno gravi di quelli che avvengono dentro di noi.

      Elimina
  3. LIVE, VORTICE SUL LAZIO, PIOGGIA E FORTE VENTO. Un vortice ciclonico insidioso in arrivo dal Tirreno sta interessando proprio in queste ore il Lazio con piogge e rovesci diffusi, accompagnati da venti anche forti in prevalenza meridionali. Raffiche di oltre 90-100km/h sferzano in particolare le coste, come il caso di Ostia, con mari agitati. Localmente gli accumuli raggiungono anche i 40-50mm. A causa delle piogge copiose è stata temporaneamente chiusa Via dei due ponti per un allagamento tra viale di Tor di Quinto e via Bomarzo, in entrambe le direzioni»
    Diversi danni si registrano a causa delle intense raffiche di vento: un albero è caduto sradicato dal vento sulla via del Mare, in direzione Roma, colpendo un'automobile e ferendo la donna alla guida, trasportata all'ospedale. Numerosi alberi e rami sono caduti mandando in tilt il traffico su alcune zone di Roma e dintorni. In via Leone XIII, in prossimità della piazzetta del Bel Respiro, il traffico è stato interrotto a causa di un tronco caduto sulla carreggiata. In via Pacinotti, vicino al lungotevere Vittorio Gassman, un albero è caduto su alcune automobili parcheggiate, danneggiandole. Vigili del Fuoco e Protezione Civile sono al lavoro nella zona dei Castelli Romani per rimuovere alberi e tronchi caduti sulle strade sradicati dal vento. Danni anche sul litorale, dove molte sono le imbarcazioni in secca sollevate dal vento e scaraventate ad alcuni metri di distanza.
    Il Messaggero.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, grazie. Non avevo letto l'articolo ma immaginavo che il problema fosse abbastanza esteso.
      Anche qui son caduti alberi e ci sono stati un po' di danni.

      Elimina
    2. Ti ringrazio di averci tranquillizzati.
      Ciao Sara.

      Elimina
    3. Eravate preoccupati? ;) addirittura?
      Ciao Gus.

      Elimina
  4. Io invece non amo il silenzio perfetto: certo non voglio il frastuono, ma piccoli rumori fanno parte del quotidiano. Al contrario il silenzio perfetto lo associo alla solitudine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il silenzio perfetto è quasi un miraggio, dubito esista sul serio :D

      Elimina
  5. È sempre bello conoscere persone nuove con cui ci si trova bene, anche se per poche ore almeno portano un po' di novità!
    Anche da me forte vento e purtroppo danni.
    Un abbraccio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa che questo vento ha investito diverse zone d'Italia. Che sia l'ultima raffica brutta di aprile? Speriamo. Baci.

      Elimina
  6. Potrebbe essere una buona strada non dico per una amicizia, ma almeno per qualche pomeriggio piacevole...

    Qui a Roma oggi grandine, pensa tu...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho pensato anche io ma non so se ci saranno altre possibilità di rivedersi. Mi piacerebbe, questo si.

      Mamma mia, pure la grandine?

      Elimina
  7. Amo la Primavera e il suo clima ballerino come il mio umore! Che bella la pioggia ed addormentarsi cullate dal suo rumore *.*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me la pioggia non piace, soprattutto se accompagnata da un vento tanto forte :D però comprendo che ad altri possa piacere. Baci.

      Elimina
  8. non ti vedo però a discettare di politica.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non discuto di politica, tranquillo. Ma il bene di questo posto mi sta molto a cuore dal momento che ci vivo da quasi 5 anni ormai ;)

      Elimina
  9. Esiste il silenzio perfetto ma forse è tale perché non è eterno e qualcosa può spezzarlo, non facendolo trasformare in monotonia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Viverlo per eterno sarebbe terribile, più un incubo che un sogno. Anche il silenzio va preso a piccole dosi.

      Elimina