giovedì 8 marzo 2018

Fiori Recisi

Stamattina il lungomare era brulicante di vita.
Complice un sole quasi primaverile e già piuttosto caldo, c'era tanta gente laddove fino a ieri camminavo sola con l'unica compagnia della musica e dei miei pensieri.
Due auto della guardia costiera, due vigili urbani, un impiegato del Comune, tanti pescatori sulle barche ferme a riva per mare troppo mosso, operai sulle case di dirimpetto alla spiaggia. E poi tanta gente con i cani. C'erano anche le due signore che saluto sempre, una zoppa e l'altra anziana. Mancava la vecchina col cappotto rosso e la stampella, ma conto di rivederla quando il tempo migliorerà ancora. 
Sembrava una giornata di aprile, con i chioschi già aperti. E invece sono ancora i primi di marzo e sono previste altre piogge, altro freddo, altre settimane di buio.

Fonte: bagno90. com


Ho sudato parecchio ma mi sono sentita davvero felice.
Come ieri. Che di sole ce n'era meno ma finalmente tornavo a camminare dopo due settimane di noiosissimi esercizi in casa.
Avevo accumulato tanta di quell'impazienza che avrei potuto venderla e guadagnarci bene. 
Il momento in cui ho posato di nuovo gli occhi sul mio mare avrei voluto incorniciarlo, tale era l'emozione di essere di nuovo lì, in quella fascia di asfalto a ridosso della spiaggia, con le piante grasse a delimitare le panchine. 
Il cattivo tempo ha reso l'arenile poco praticabile. Ci sono pendii scoscesi ovunque, vere e proprie cascate di sabbia che si deprimono sulle onde furiose del mare. Avranno parecchio da lavorare, per rendere tutto di nuovo vivibile per la stagione calda. 

Quello che ho capito in queste due settimane di sport in casa è che senza uscire a camminare sto male. Posso saltare un turno, al massimo due, poi mi deprimo e vivo tutto quanto in maniera più dolorosa. Il lavoro assume le sembianze di una guerra e riesco a malapena a sopportare le solite paturnie della gente; la mia amata casa diventa una prigione a cui mancano le sbarre. 
Quest'attività, che poco più di un anno fa per me non rappresentava nulla, è diventata una parte fondamentale del mio vivere. Una parte senza la quale mi affloscio come un fiore reciso. 

20 commenti:

  1. Io mi sento così quando mi manca la palestra
    Mi sento un rottame

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, la parola "rottame" mi sembra più che pertinente ;)

      Elimina
  2. Intanto goditi la giornata di sole. La casa la senti come una prigione solo perché il tempo cattivo è come un ferro spinato che circonda l'abitazione.
    Io sono stato a Londra attraverso la TV a godermi la vittoria della Juve in Champions nel mitico Wembley.
    Ciao ciao Tottenham, o Spurs come si fanno chiamare.
    Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me la sono goduta tutta e anche questa bella mattinata :)
      Non sapevo/ricordavo fossi un tifoso.
      Ciao Gus.

      Elimina
  3. Trovare una valvola di sfogo che sia sana, che faccia bene, non semplice, per cui ci credo ti manchi :) Dai che arriverà la primavera (stagione che comunque mi piace)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Arriverà sicuramente. Ormai penso e spero che manchi poco :)

      Elimina
  4. anche qui primavera oggi, ma pare venga il diluvio nel weekend.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potrebbe iniziare già domani, staremo a vedere.

      Elimina
  5. Si, il maltempo persistente e intenso (ondate di gelo) produce quell'effetto: ci si sente un po' in gabbia :). Arriveranno piogge e anche magari qualche parentesi di freddo (non gelo), ma oramai puoi pensare senza problemi alle tue passeggiate :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo spero veramente, ormai ho davvero il desiderio di entrare nella primavera :)

      Elimina
  6. Anche qui c'è il sole da ieri.
    A me non è che varia più di tempo l'umore.
    Questo non ho mai capito se è un pregio o un difetto.
    Non so. comunque c'è il sole.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Né un pregio né un difetto, secondo me.
      Solo una caratteristica :)
      Buona giornata.

      Elimina
  7. Anche io la mattina avevo preso l'abitudine di andare a camminare ma tra freddo e maltempo non sono più riuscita. Tempo permettendo domani ho intenzione di riprendere. Sono una tua nuova follower, buon fine settimana.

    Giulia
    https://bigiublog19.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora spero tu sia riuscita a riprendere.
      E benvenuta ;)

      Elimina
  8. Uscire, respirare ambienti nuovi è necessario, oserei dire vitale per non rattristarsi e non deprimersi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo.
      Rimanere sempre negli stessi spazi a fare le stesse cose è deprimente.

      Elimina
  9. Trovo anche io che l'uscire e frequentare nuovi ambienti sia necessario e fondamentale per una bella vita, equilibrata. Uscire in particolare durante una bella giornata di sole poi è bellissimo.
    Nuova follower del tuo blog. Spero vorrai passare da me al Rifugio degli elfi, https://ilrifugiodeglielfi.blogspot.it/ per darmi il follow-back per il mio blog fantasy.
    Buon pomeriggio e nuova settimana iniziata da poco !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta.
      Ma non amo il sub4sub e questo tuo commento, perdonami, sembra solo un acchiappa-follower.

      Elimina
  10. Ora seguo il tuo blog su GFC e su Google +

    RispondiElimina