martedì 9 gennaio 2018

Come un Gabbiano

A volte, quando cammino sul mare, di fronte a tanta bellezza mi sento sopraffatta.
Ovunque si poggi il mio sguardo scorgo una perfezione tale che mi sovrasta. E' tutto così meraviglioso che il cuore sembra scoppiarmi in petto, voler fuoriuscire dal suo caldo alloggio e fuggire via.
Librarsi in aria, volare insieme ai gabbiani, raggiungere le nuvole e poi cadere di nuovo giù, in picchiata, fino a toccare le onde.

Fonte: nonsprecare. it

E' gioia pura, pura estasi, puro incanto.
Così forte e struggente da non saperlo spiegare, da non poter trovare parole capaci di descriverne l'intensità.
Questo mare mi è entrato dentro, fa parte di me quanto i miei gesti, le mie imperfezioni, tutte quelle piccole manie. Lo sento addosso, lo sento tra i capelli, lo sento sugli occhi che non possono volgere lo sguardo, rapiti. 
Mi sento così grata di poter godere di questo spettacolo quasi ogni giorno che vorrei urlarlo a squarciagola. Ma poi penso che no, sia meglio tacere.
Accoglierlo in silenzio, quasi gelosa, così possessiva da volerlo per me sola.
Stiamo meglio in silenzio, senza nessuno, senza gente intorno che invada i nostri spazi di quiete e rigenerazione. 
Solo io e io il mare. Inseparabili, indissolubili, due facce di una stessa medaglia. 

30 commenti:

  1. Chi ha scritto questo post così poetico ed emozionante, non può aver paura della vita, perché trovare sempre almeno un motivo per 'lottare' e non arrendersi. Ti invidio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero di saper trovare, sempre, anche più di un motivo :) ma non invidiarmi, ti assicuro che non sono affatto una lottatrice di solito.

      Elimina
  2. Mi fa lo stesso effetto la montagna: le sensazioni son le stesse.
    Bel post (a parte i gabbiani, intendo, al loro posto avrei messo le aquile o le poiane!). ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che belle le aquile :D
      Le poiane, invece, visivamente non me le ricordo.

      Elimina
  3. Io dico che il mare mi piace molto, mentre tu lo ami e lo fai sapere attraverso un componimento poetico. Ecco perché ammiro le donne.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è questione di essere donna o meno, credo.
      E' solo la sottile ma enorme differenza tra piacere ed amare :)

      Elimina
  4. Per me l'amore va solo alle persone, il piacere al resto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lungi da me volerti far cambiare idea, ci mancherebbe ;)
      Ognuno ha la sua visione delle cose.

      Elimina
  5. Il cristianesimo, pure quello illuminato di S. Francesco, indica la natura come creatura, sorella dell'uomo, entrambi figli di Dio, pur mantenendo l'uomo nella posizione privilegiata di creatura prediletta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio perché sei tanto cristiano mi stupisce tu riesca ad amare solo le persone :D
      Tante altre creature sono più meritevoli d'amore di noi esseri a due zampe.

      Elimina
    2. E' scritto proprio sopra il tuo commento e parla di San Francesco.

      Elimina
  6. Il mare mi riappacifica col mondo, ti capisco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco perché non ti piace Roma. Per andare al mare devi spostarti un po'.

      Elimina
  7. il mare può essere un rifugio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. O un nascondiglio. Non saprei.

      Elimina
    2. Cambia che un rifugio è un posto nel quale puoi stare bene anche tra mille persone. Ad esempio il bar del paese dove tanta gente si raccoglie a fine giornata per staccare la spina dopo il lavoro, ancor prima di tornare a casa.
      Un nascondiglio è quello in cui ti vai a nascondere, in cui non vuoi essere visto. Un posto in cui vuoi stare da solo, per pensare.
      Mia accezione personale ovviamente, non dico sia quella giusta :)

      Elimina
  8. Dama, amo la zanzara femmina:


    Non so né il perché, né il per come,

    ma il fatto è che le zanzare femmine si sono innamorate di me.

    Un amore violento fatto di morsi e succhiamento di sangue.

    Mi andrebbe anche bene, in fondo è un donarsi,

    ma l'esagerazione , anche se è frutto dell'amore

    può anche scocciare.

    Ho acquistato un prodotto della Bayer, un prodotto

    umanitario. Nebulizzato stordisce le mie amiche

    che svolazzano ma non hanno la forza di pungere.

    Una tristezza.

    Ieri sera mi sono commosso.

    Ho allungato il braccio e la zanzarina più bella

    si è adagiata sul mio polso.

    Con le forze residue che le erano rimaste

    è riuscita a pizzicare.

    Ora ho un ponfetto simpatico.

    Pizzica pure, ma cosa non si fa per l'amata.

    La zanzarina ha ringraziato e mi ha promesso

    che tornerà a baciarmi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E io amo il granchietto maschio!:) al mare mi faccio pizzicare volentieri! :)

      Elimina
    2. Gus ma che carina questa filastrocca :)
      E' tua o di qualcuno che non conosco? Mi ha fatto molto sorridere.

      Elimina
    3. Mia al 100%
      Se vuoi leggere tutto il post:

      https://guspensiero.blogspot.it/2014/08/chi-veramente-mi-vuole-bene.html

      Ciao.

      Elimina
    4. Vengo volentieri. Intanto complimenti ;)

      Elimina
  9. Cara Sara, i miei amano il lago...non sanno che io, dentro di me, preferisco senza dubbio il mare!:) calmo o tempestoso che sia!:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Irene.
      Se lo preferisci solo dentro di te come fanno a saperlo? :) diglielo apertamente, scuoti il cambiamento. Per un anno in vacanza si può andare anche al mare. Baci.

      Elimina
    2. Ci siamo andati spesso al mare. Mi sono spiegata male. I miei hanno una casa a Trevignano sul lago di Bracciano. Loro adorano quel posto. Piace anche a me, ma avessi potuto scegliere la casa la avrei acquistata al mare. Non l'ho mai detto ai miei perché permalosi come sono si offenderebbero. Ma non è che disprezzi il lago, é che anche per me il mare ha un altro fascino!:)

      Elimina
    3. Ah ecco, avevo capito tutt'altro ;)
      Apprezzo il tatto che gli riservi, non è da tutti. Baci.

      Elimina
  10. Quel che è per te il mare, per me è la montagna: le tue parole esprimono benissimo cosa provo...solo cambiando il luogo!

    RispondiElimina