martedì 14 novembre 2017

Come un Ghiro

Sono due settimane che non aggiorno, lo so.
Purtroppo mi trovo invischiata in una sorta di letargico malumore dovuto a questa stagione che mi è così ostile. Odio il grigiore, detesto la pioggia, provo un sincero ed autentico orrore per il freddo. Mi sento di vivere a metà. Alla sera arrivo stanca come se avessi corso la maratona di New York e invece ho semplicemente fatto le stesse cose di sempre. Che non sono poche, ma di sicuro sono all'incirca le stesse che in estate o in primavera.
Mi manca quella vitalità tipica della bella stagione, quando mi sveglio già pimpante con il sole che mi entra nel cuore e poi si irradia ovunque alla velocità della luce.
Mi manca quel desiderio di vivere, di uscire, di stare in mezzo alla gente, di ascoltare musica dal vivo, di guardare il mondo, di ballare con la radio accesa.
Come ogni anno in questo periodo agogno per tutto il giorno il momento di andare a letto, abbracciare Fred e mettermi a dormire. E al mattino la sveglia è peggio di un trapano che buchi il cervello. 

Fonte: www.valtrompianews. it

Mi dico che mi abituerò anche a questa orribile stagione. Mi dico che non penserò all'entrare in letargo come al più allettante dei sogni.
Tuttavia se mi dessero la possibilità di addormentarmi questa sera e risvegliarmi direttamente il primo di aprile, lo farei senza indugio.
Mi risparmierei gli addobbi di Natale, la ricerca dei regali, i geloni alle mani, la tristezza delle cinque del pomeriggio quando già cala la notte.

8 commenti:

  1. Non scrivere aumenta il disagio.
    Tu non lo sai che un post al giorno leva la noia di torno :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai, non è neanche noia.
      E' proprio insofferenza :D la mancanza di luce mi altera tutto il ritmo vitale.

      Elimina
  2. novembre si presta, a dicembre avrai fatto il callo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A dicembre penserò: 3/4 mesi all'alba.

      Elimina
  3. Ciao cara! :-*
    Scusami, è un po' che non commento (è un periodo di fuoco), ma ti leggo sempre!
    Comunque, anche io, per motivi diversi, sento il bisogno di andare in letargo in questi giorni! Se può consolarti, "mal comune, mezzo gaudio".
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Kitty, che bello rileggerti :)
      Mi spiace sia un periodo di fuoco, spero che passi presto. Si, decisamente mal comune mezzo gaudio. Baci.

      Elimina
  4. Conosco diverse persone che in questo periodo proprio si sentono persi e incupiti. E mi spiace perché io invece mi trovo benissimo. Oggi ad esempio è inverno da tutto il giorno, buio e pioviggina.
    L'unica cosa che non tollero è il freddo in casa, o meglio, in casa mia che è sempre aperto e in generale molto umida, ma per il resto non mi abbatte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono molto metereopatica per cui per me è normale sentirsi in questo modo in mancanza della luce ottimale. Mettici poi che soffro il freddo e fai un bel quadretto.
      Invidio un po' chi vede nell'autunno tutto ciò che non riesco a scorgervi io :)
      Un abbraccio.

      Elimina