martedì 9 maggio 2017

Sola, Col Mare

Il mare che sbatte sul bagnasciuga. Arrabbiato, furente, rincorre le sue onde con indomabile precisione.
Io che non posso fare a meno di guardarlo, di respirarne la brezza a piene narici, mentre sento i muscoli che mi implorano di non fermarmi, di non smettere mai.
C'è poca gente la mattina presto. In acqua solo i pescatori che tornano stanchi con le loro barche, i volti bruciati dal sole, le mani piene di calli, le barbe incolte screziate di bianco.

Fonte: deviantart. net

Inalo la libertà e so che non potrei più farne a meno.
Sento che il mare è un po' come me: vuole prendere il largo ma poi torna sempre lì, a ridosso della costa. 
Non ho mai amato questo posto come ora che lo vivo pienamente, che lo attraverso a piedi macinando chilometri, che lo guardo con occhi diversi sentendomi parte di lui. E a quanti mi chiedono perché vado da sola, rispondo che non voglio zavorre. Che la libertà ha un prezzo altissimo e che per comprarla ho impiegato troppi anni. 
Non voglio compagnia, non voglio scambiare chiacchiere, non desidero qualcuno che percorra quelle strade insieme a me. 
Mi piacciono la musica nelle orecchie, i fiori a bordo strada, le mie scarpette amatissime, il vento tra i capelli, la sensazione di gioia che mi pervade, il sudore che mi scende addosso e di cui non mi vergogno più. 
Ho un solo rimpianto : non aver iniziato prima. 

8 commenti:

  1. A me il mare non piace molto d'estate, ma quando ci passo accanto e lo vedo vuoto, immenso, blu, bellissimo...mi si riempiono gli occhi, il cuore, i polmoni. Poi dove sto io il mare è proprio mozzafiato, impossibile non amarlo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In estate con la gente, il caos, il traffico, il caldo asfissiante...anche io lo amo meno.
      Ma in questo periodo è amore vero.

      Elimina
  2. se alludi al fare movimento, io che devo dire allora che ho iniziato a correre a quasi 48 anni !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io facevo movimento anche prima, solo che non mi piaceva allo stesso modo.
      Comunque tardi non lo è mai, sono d'accordo con te :) un abbraccio.

      Elimina
  3. Il mare in questo periodo è bellissimo. È il periodo in cui lo frequento di più: pochissime persone o quasi nessuno, pace, rilassatezza. Sai che sono un fermissimo sostenitore dei propri spazi, del starsene da soli e di cercare il vuoto nella propria mente. Ecco, il mare mi aiuta tanto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pier io e te siamo davvero molto simili in questo.
      Come te sento la necessità di quegli angoli di solitudine e il mare, proprio in questo periodo, è davvero l'ideale. Già tremo al pensiero dei turisti che arriveranno tra poco...

      Elimina
  4. Voglio credere ad onde che incontrano solo chiglie di navi nel blu più intenso, vicino al nero. Voglio immaginare un mare che rimanga sempre al largo, ed al quale venti irrequieti narrino solo di terre e risacche, di rive sabbiose e basse maree. Voglio credere a questa spuma che creo con la barca, che sa di salato intenso, e non incontrerà mai sabbia.
    Anche io ho un rimpianto. Non aver ancora ricominciato a correre...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Inizierai Franco, io ne sono sicura. Guarirai da questi problemi di salute che ti affliggono e sarai il più veloce di tutti :)
      Un caro abbraccio.

      Elimina