lunedì 29 agosto 2016

Insieme, Per Una Vita Intera

Come la maggior parte delle donne di Amatrice, Pasquetta sapeva cucinare bene. Qualunque cosa passasse sotto le sue mani diventava squisito. 
Ciononostante a me lei piaceva soprattutto per la sua pacatezza. La conobbi diversi mesi dopo sua figlia, la zia di Fred, e ad un primo sguardo non potei far altro che associarla a lei. Era la sua copia matura. Gli stessi capelli biondi sempre ben acconciati. La stessa espressione serena, elegante e composta.
Quando mi incontrava mi salutava sempre con un sorriso e mi diceva, ogni volta, "Sara, sei sempre bella". Quattro semplici parole che avevano la capacità di rendermi felice perché un apprezzamento da quella donna così piacente anche in età avanzata mi rendeva orgogliosa.
Suo marito mi faceva ridere. In senso buono, ovviamente. Era una persona allegra, giovale, simpatica, sempre con la battuta pronta.
Seduti insieme a lui e a suo cognato alla Cresima del nipote non smettemmo un attimo di ridere. Sembravano due ragazzini a cui l'allegria non mancasse mai.

Fonte: linkbellissimi.eu

Ricordo ancora quando festeggiammo il loro cinquantesimo anniversario di matrimonio, in quella chiesetta che somigliava così tanto a quelle del mio paese che me ne innamorai. E due amatriciani come potevano non scegliere una chiesetta che non ricordasse loro i nostri luoghi, la nostra provincia? io avrei fatto lo stesso. Perché noi gente di Rieti questa passione per le nostre radici spesso ce l'abbiamo nel sangue. Ci scorre nelle vene, matura con gli anni, non ci lascia mai.
E così, benché vivessero da tanti anni qui sul litorale, ad Amatrice loro tornavano spesso. In quella casa che amavano a dismisura, così come le vie del paese ed i suoi paesaggi. In quella casa in cui hanno trovato la morte. In quella casa che non esiste più, così come non esiste tutto il resto. Tutto spazzato via, tutto caduto giù.

Se c'è una cosa, in tutta questa dolorosa vicenda, che mi faccia sentire meglio...è saperli insieme. Hanno vissuto insieme, insieme hanno abbracciato la morte. 
Non so se uno dei due avrebbe saputo vivere senza l'altro. E sebbene nel mio cuore provi una pena infinita per i loro figli e i nipoti, non posso far altro che pensare che Gigi e Pasquetta avrebbero voluto così. Essere insieme anche negli ultimi istanti della propria vita.


11 commenti:

  1. Si, quest'ultima l'unica cosa "positiva"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una magra consolazione per chi è rimasto, ma tant'è.
      Nella vita non ci è dato scegliere.

      Elimina
  2. Un bel ricordo e nello stesso tempo commovente,specie se diretto come il tuo.

    Se si vorrà finalmente un giorno terminare con questi lutti,toccherà organizzare molto bene la prevenzione,la quale avrà dei costi enormi e che si sarebbe dovuta iniziare già dallo scorso secolo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che queste spese vengano fatte, sia per prevenirne altre in futuro, sia perché non è giusto che a rimetterci siano sempre degli innocenti.
      Basta, è ora di finirla con l'approssimazione e con le cose fatte a cazzo di cane.

      Elimina
  3. Cinnamon Kitty30 agosto 2016 10:32

    Mi dispiace molto cara. Da come li descrivi, sono certa che il loro ricordo resterà vivo in chi li ha conosciuti. Ci sono legami indissolubili, che nemmeno la morte può spezzare.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Kitty, grazie mille.
      Erano molto amati, sono certa che il loro ricordo non verrà spezzato via facilmente.
      Un abbraccio anche a te.

      Elimina
  4. Mi fa una tale rabbia pensare che sarebbe bastata un po' più di serietà ed attenzione da parte di chi di dovere, per salvare tante vite umane.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me fa rabbia.
      Eppure, una parte di me, non riesce a non pensare che tutto ciò avrebbe potuto accadere lo stesso.
      La maggior parte di quegli edifici era molto vecchio e un tempo alla prevenzione ci si pensava meno.
      Speriamo in bene per le nuove costruzioni...

      Elimina
  5. Da come li descrivi, li avrei subito amati anche io...mi dispiace tantissimo Sara. Che possano riposare in pace.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, spero che ora siano in pace.
      Un abbraccio.

      Elimina