venerdì 1 luglio 2016

Random

Questo è un post random, di quelli in cui riassumo tante cose senza un filo logico se non quello dell'insensatezza della scrivente.

Fonte: filmtv.it

E' morto Bud Spencer, ormai lo sanno anche i muri. E fondamentalmente non è che mi sia strappata i capelli perché so che ad 86 anni lui aveva vissuto una vita piena ed appagante, colma di cose meravigliose. Io lo adoravo Bud, nel vero senso della parola. Come si può adorare uno zio che ti prende sulle ginocchia e ti canta le canzoncine sceme quando sei soltanto una bambina. Lo adoravo perché è entrato in casa mia che ero piccolissima e ci è rimasto negli anni a venire. E in tutto questo tempo il mio pensiero per lui non è mai cambiato. Mi piacevano le sue facce, i suoi film che guardavo ridendo a crepapelle per tutto il tempo con mio fratello e mio padre. Mi piaceva quel suo modo di far ridere anche semplicemente socchiudendo gli occhi, mangiando fagioli o picchiando la gente. Mi piacevano e mi piacciono ancora quei film privi di volgarità, belli belli in modo assurdo. 
Per cui Bud, anche se te ne sei andato, sappi che resterai sempre qui con noi. Pronto a farci sorridere, a strapparci un momento di ilarità sincera ed appagente. Grazie per questo lascito, ancor più prezioso considerando quanto bisogno ci sia di ridere al giorno d'oggi.

Col nuovo dipendente per il momento sembra andare tutto bene. E' un tipo educatissimo e pulito, il che va già molto bene. Per ora ha un contratto stagionale, poi vedremo se confermarlo o meno per settembre e i mesi successivi.

Fa caldo. Un caldo atroce ed asfissiante. Io amo l'estate ma l'amerei di più se fossi su un'isola deserta insieme a Fred, un costume succinto addosso ed un cocktail fresco alla frutta stretto nella mano. Invece sono qui in divisa d'ordinanza, ho appena finito di lavare le scale, il balcone ed i bagni. E fra due ore si va a lavoro.

Ho saputo che la mia ex migliore amica è incinta di cinque mesi, di una bambina. L'ho saputo da mia madre ma mi sarebbe piaciuto molto averlo saputo da lei. E niente, a volte pensi che certi rapporti puoi cercare di ricucirli da sola quanto ti pare ma che non può funzionare dal momento che si dovrebbe essere è in due. 

9 commenti:

  1. 1) su Bud Spencer mi pare si sia un tantinello esagerato nella commemorazione
    2) che sia pulito è tantissima roba
    3)fa caldo, ma per adesso lo reggo. forse il caldazzo dello scorso anni mi ha temprato
    4)le cose si fanno quasi sempre in due

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non lo trovo esagerato. Intanto è uno dei pochi attori italiani conosciuti ed apprezzati anche all'estero. E poi era un gigante buono, chi poteva volergli male?

      Elimina
    2. si, ma non era Mastroianni dai....

      Elimina
    3. Il punto due é il mio mantra...

      Elimina
    4. No, non era Mastroianni. Ma non bisogna necessariamente essere dei fuoriclasse per ottenere l'affetto incondizionato di una larga fetta di pubblico.

      @Pippa a chi lo dici...

      Elimina
  2. Bud Spencer ho sempre avuto l'idea che fosse così anche nella vita: Un gigante buono. Sono cresciuta anch'io con i suoi film e quando non c'erano ancora tutte queste possibilità di streaming o tv a pagamento se non c'era niente di bello, almeno uno dei suoi film lo trovavi da guardare ed erano sempre divertenti.

    Parli dell'amica con cui si erano ricuciti i rapporti prima che tu andassi a vivere con Fred? Mi spiace, sì i rapporti di tengono uniti in due di qualsiasi natura essi siano.

    Sul caldo... Mi viene caldo ance solo a parlarne, condivido il pensiero sul costume e la bibita ghiacciata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, proprio di quell'amica lì. Di quella che avevo invitato alla festa nonostante ormai ci vedessimo poco e niente. Di quella che era stata felice di venirci, che si era comportata come se nulla fosse accaduto, prima.
      Di quella che ho chiamato quando è morta sua madre e con la quale sono stata al telefono per quasi un'ora.

      Ma si vede che la condivisione con me non le interessa più. Per cui è inutile che ci provi, si vede che non è cosa.

      Elimina
  3. Nel campo amicizia ho vissuto recentemente una esperienza analoga, ma dal lato opposto al tuo. Ossia sono io l'amica che è sparita.
    Per quanto mi riguarda, se chiedessi alle tipe in questione cosa sia successo, loro ti risponderebbero probabilmente che non lo sanno, che semplicemente sono pazza io ed ho tagliato i ponti di punto in bianco. La verità è semplicemente che ho capito che di amicizia in quel rapporto non c'era proprio nulla e non valeva davvero neanche la pena perdere tempo e parole per spiegare il niente.
    Ovviamente ogni caso è a sé ed a volte le cose vanno così senza un reale motivo. Mi dispiace se a te la cosa abbia ferito, ma spero ti consoli il pensiero per cui la vera amicizia, non finisce. Se finisce...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il nostro è un caso differente. Siamo letteralmente cresciute insieme e insieme siamo state fino a circa una decina di anni fa. Poi lei iniziò a lavorare, incontrò una donna col doppio dei suoi anni che pian piano le ha fatto il lavaggio del cervello. Mi dirai che esagero, ma se sapessi per filo e per segno, capiresti...
      In ogni caso ci siamo allontanate in due, salvo quei momenti difficili della sua vita in cui le sono stata accanto comunque.
      Poi va bé, amen. Si vede che doveva andar male comunque. Non sono dell'avviso che tutte le amicizie debbano necessariamente durare in eterno, anzi...

      Elimina