giovedì 12 maggio 2016

No.

Fonte: harrr.org


Tachicardia.
Respira Sara, respira.
Tachicardia, ancora.
Sto esplodendo. O implodendo, e mi sa che è peggio.

Se potessi in questi giorni me ne andrei. Senza salutare nessuno, scomparire per un po'. Per andare chissà dove, forse solo per prendere aria per qualche ora. Aria pulita, aria sana, aria di campagna. Quella pura, fresca, che ti entra nei polmoni e poi ti senti meglio. Come depurato, come rinnovato.

Voglia di una sana ed autentica solitudine, dove non mi giungano neppure le voci più ovattate. Voglia di verde, di fiori, di alberi ombrosi sotto i quali sostare. E poi di sole, di montagna, di ruderi nascosti tra la vegetazione. Sola per poter pensare un po', per poter versare qualche lacrima in santa pace, per non dover pensare a tutti loro. 

Li sto vivendo troppo male questi giorni, li sto vivendo come una corsa ad ostacoli dove non ci si possa fermare mai, dove si rischi troppo spesso d'inciampare e rovinare a terra. Poi rialzarsi con il mento insanguinato, con le ginocchia sbucciate. E le lacrime appena dentro gli occhi, pronte a riversarsi fuori. 

13 commenti:

  1. Quando c'è in corso un periodo NO, sembra che tutto il resto (anche la cosa più stupida e insignificante) sia un grosso macigno che ci schiaccia. Ogni tanto ci sarebbe davvero bisogno di rimanere soli. Secondo me è qualcosa di innato nell'uomo. Siamo fatti per stare in gruppo, in compagnia, ma i periodi di solitudine sono un toccasana. Non si tratta di lunghi mesi, basterebbe anche solo un'ora da soli per riscoprire tutto.
    Un forte abbraccio e solidarietà per questo momento negativo :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Elektra, riesci sempre ad arrivare al nocciolo delle questioni. Un abbraccio anche a te.

      Elimina
  2. Dai che poi le cose si normalizzano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, speriamo.
      Il brutto è che avrei bisogno di una vacanza. Ne avremmo bisogno tutti...ma non si può fare.

      Elimina
  3. Ho anch'io voglia di evadere, ti capisco. Ogni tanto ci vuole, si stacca la spina e si ricaricano le batterie per affrontare i giorni futuri. Cerca di ritagliarti un piccolo spazio per te nel quotidiano, che sia anche mezz'ora, fa tanto bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo faccio già. quasi ogni giorno. Solo che a volte mi rendo conto che non basta, che le tensioni accumulate ti si attaccano addosso e sono difficili da scrollarsi via.
      Grazie mille per essere passata :)

      Elimina
  4. Ti auguro di ritrovare un po' di pace e serenità,la vita pare talmente breve e diventa insostenibile se la si vive con molteplici difficoltà.

    Per quanto sia banale,pensa positivo o perlomeno con una certa filosofia.

    Ciao

    RispondiElimina
  5. Ti consiglio ivoserentha.blogspot.it si differenzia da freedom perché segnala temi non solo di natura politica.

    Ri ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Passo subito, hai fatto bene a segnalarmelo. Baci.

      Elimina
    2. Grazie della visita e del follower.

      Baci

      Elimina
  6. Risposte
    1. Mmm...non proprio :D
      Grazie mille per l'interessamento, ti abbraccio.

      Elimina