venerdì 13 febbraio 2015

Fantasmi

Fonte: paperblog.com

Siboney mi ha fatto riflettere. Di nuovo.
Su un tema che in fondo mi è molto caro, ed è l'amore. 
E dalle sue considerazioni ne sono scaturite molte altre, come sempre mi accade quando leggo qualcosa che mi tocca e mi fa pensare.

Che fine fa l'amore quando non è più amore? Cosa succede di due persone quando smettono di amarsi, di voler condividere lo stesso tratto di strada? A volte smettono di salutarsi, di parlarsi, di considerarsi. Fingono che non sia successo niente, che tutto quel che è stato non esista più. Io non ci ho mai creduto, anche se a vederli da fuori sembrerebbe proprio così. Se parlano di quell'amore lì ne ricordano solo i difetti, le stramberie, gli aspetti che non gli sono piaciuti. Ma dove è finito tutto il resto? Dove sono finite quelle farfalle nello stomaco che svolazzavano tumultuose quando i due si guardavano, quando si tenevano per mano, quando facevano l'amore?
In che posto vanno i bei ricordi, i viaggi fatti insieme, i momenti davvero belli perché unici ed irripetibili?

Parlando con le amiche gli ho sempre detto che non so se sarei in grado di amare un uomo separato, di convivere con il ricordo dell'altra. Che non c'è più, certo, però c'è stata ed ha avuto tanta parte dell'uomo che c'è ora. Io non sarei abbastanza forte, così superiore da non credere ai fantasmi. Io agli amori passati continuerei a crederci, anche se sono quelli degli altri. 

19 commenti:

  1. Penso che dipenda da tanti fattori la scomparsa o no dell'amore, soprattutto dal modo in cui due persone si lasciano, se è per un tradimento, tendiamo a cancellare completamente, a rimuovere ogni cosa bella del rapporto perchè ci si sente troppo feriti e con il tempo, ricorderemo solo il brutto episodio. se invece due persone si lasciano per motivi che non implicano il tradimento, si sta male per ciò che manca, per l'amore, per gli abbracci e i baci e comunque un ''pezzo'' del nostro cuore sarà occupato! Io non credo e non penso ai miei amori passati perchè probabilmente ero troppo piccola o semplicemente non sapevo cosa fosse veramente l'amore, credo a ciò che provo ora, con una persona al mio fianco da quasi 7 anni e se un giorno dovesse finire questa storia(spero ovviamente di no!), la ricorderei per tutta la vita, ritenendolo sempre uno splendido ricordo!
    Bel post!complimenti, non ne trovo molti in giro
    Un abbraccio<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie. E' vero quello che dici, forse dipende da come ci si lascia.
      Ma credo che l'amore in età adulta si ricordi a prescindere, perché quello che si è vissuto PRIMA di separarsi avrà avuto un valore, o quantomeno spero che sia sempre così.

      Elimina
    2. Si è vero cara❤ mi ha fatto piacere scriverti

      Elimina
    3. A me ha fatto piacere che tu l'abbia fatto. Grazie mille :)

      Elimina
  2. Esattamente quello che intendevo. Sarà anche vero che dopo la fine di un amore non restano che i brutti ricordi, almeno in generale. Per quanto mi riguarda, tuttavia, ho impresso nella memoria una frase ce mi disse un'amica ormai più di dieci anni fa: "alla fine restano solo le cose belle" e questa cosa mi è rimasta talmente nella pelle che tendo sempre a ricordare solo quanto bene sono stata con una persona, anche se la bilancia pende inesorabilmente verso il male. Almeno questo mi permette di non portare rancore ma di andare avanti felice per il mio passato chiuso e positiva verso il futuro, che riserverà senz'altro amarezze ma anche tanta gioia!

    Grazie di avermi fatto scoprire anche questo tuo posticino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Apprezzo molto la tua positività, il fatto di saper trarre delle cose davvero buone anche da un rapporto finito male. Tu non sei una di quelle che maltrattano le storie passate, tu sei capace di ricordarle anche con piacere. Non è una capacità di tutti. Un abbraccio e grazie per avermi scatenato qualche riflessione. Alcune le ho scritte qui, altre non sapendo come tradurle me le sono tenute dentro. Baci.

      Elimina
  3. se finisce con Fred 99 su 100 ti metterai con un uomo separato.... quindi occhio... :-)

    RispondiElimina
  4. Io credo che a meno che non si abbia la rara fortuna di trovare la persona della propria vita da giovanissimi tutti abbiano alle spalle almeno una storia finita.Quindi tutti hanno dei ricordi, alcuni brutti altri belli, delle proprie storie passate. Se ci si facesse condizionare da questi ricordi non ci si potrebbe mai innamorare di nuovo, non si potrebbe iniziare una nuova storia. Tutte le persone separate o divorziate, ad esempio, dovrebbero restare sole a vita.
    Tutte le esperienze amorose vissute segnano in qualche modo, ci appartengono, fanno parte del nostro vissuto e di noi, anche dei nostri pensieri. Magari un uomo che oggi è felice con la sua compagna può avere un fugace ricordo di un bacio appassionato rubato ad una ragazza tanti anni fa, o addirittura di quando all'asilo aveva la prima fidanzatina. Chi può dirlo? Passato, ma che comunque è rimasto nei suoi ricordi, ha segnato la sua vita. ognuno di noi con sè porta anche il suo passato, nel bene o nel male, e stare con una persona non vuol dire che quella persona, anche se ci ama, debba cancellare totalmente i ricordi del suo passato come se non l'avesse vissuto, perché fanno parte di lei.Il passato non si può cancellare, così come il futuro non si può ipotecare. Si può soltanto stare accanto alla persona che si ama giorno dopo giorno, cercando di nutrire l'amore affinché ci si possa scegliere di nuovo giorno dopo giorno.

    RispondiElimina
  5. Comunque non è così grave la cosa fidati

    RispondiElimina
  6. @Francesco...sempre che non trovi uno sbarbatello giovane e praticamente intonso :D

    @Irene discorso inoppugnabile, come sempre :) ma io lo spero che i separati trovino di nuovo l'amore, purché non dimentichino del tutto quello che c'è stato prima, purché non rinneghino qualunque cosa.

    @Francesco 2 che cosa, non è grave?

    RispondiElimina
  7. è difficile da capire se non ci si trova, quindi comprendo i tuoi dubbi. io mi trovo da divorziata con figlia ad avere una storia (ormai da più di 6 anni) con lui separato e con figlio. io ho i miei fantasmi e lui i suoi. anzi, molto più che fantasmi, perché ovviamente con i figlioli ci troviamo a doverci costantemente confrontare con quelle persone che sono vive e vegete e non solo ricordi ;) ma possono i ricordi essere più reali del presente? no, altrimenti non sarebbero ricordi, ma gabbie. ed invece sono dei fattori che ci hanno resi quelli che siamo. se Lui è così è proprio grazie a ciò che ha vissuto. idem per me. compresi i fantasmi :) che non devono necessariamente farci paura ;) un abbraccio :*

    RispondiElimina
  8. Crisi, scusa l' intrusione, ma sono stata attirata dal tuo blog, dal titolo e dalla grafica.
    Credo che i fantasmi intorno a noi siano dappertutto, in ogni sentimento, di amore, di amicizia, di affetto che sia... È vero, non si possono ignorare, non si può far finta che non siano mai esistiti, però rappresentano un passato. Un passato da ricordare, da tener presente odiernamente, ma che non ci deve impedire di costruire la nostra vita attuale. Le esperienze passate ci insegnano, ci maturano, ci rendo diversi oggi... Per cui i fantasmi non devono spaventarti, secondo me! :)

    RispondiElimina
  9. @Mary grazie per questo insegnamento. E' che io ho il difetto di costruirmi gabbie mentali che per la maggior parte delle persone non hanno ragione di esistere. Voi due insieme siete bellissimi, ho visto un paio di vostre foto e mi siete piaciuti tanto.

    @Ilaria nessuna intrusione, ti ringrazio per essere entrata qui ed aver commentato un mio post. Hai detto delle cose molto giuste, che dovrei imprimermi nella mente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non mi permetterei mai di insegnare. solo mi faceva piacere fornirti il punto di vista di qualcuno che sta dall'altra parte, un punto di vista molto personale fra l'altro e ovviamente. giusto uno spunto di riflessione. è molto bello confrontarsi e tu dai sempre dei "la" molto interessanti :)

      Elimina
    2. p.s. grazie per i complimenti <3

      Elimina
    3. E' proprio dall'esperienza diretta che si impara quindi anche se tu non desideravi insegnare, sappi che qui c'è qualcuno a cui piacere apprendere :D

      Elimina
  10. Non penso affatto che le persone dimentichino sai? Semplicemente piace loro ricordare solo quello che possono gestire con più facilità e che li faccia soffrire meno. Nel momento in cui una storia finisce si ricordano e si parla solo delle cose brutte perchè è più facile, è meno doloroso e rende più semplice andare avanti ognuno per la sua strada. Il saluto andrebbe mantenuto, ma il parlarsi e il considerarsi..beh..se si è stati insieme a lungo, una storia importante in cui ci si è amati tanto..beh non credo ci si possa continuare a frequentare! Certo ci sarà sempre l'eccezione, ma non è la regola.
    Sul frequentare separati, divorziati etc..dama tutti hanno un passato:) sei stata fortunata a trovare fred parecchio tempo fa, ma normalmente tutti hanno delle esperienze. Sono quelle che hanno reso la persona quella che è, senza di quelle probabilmente quella persona non ti piacerebbe allo stesso modo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione. Avete ragione tutti a dire il vero. Sono io che ho una mente contorta ed ho paura dei fantasmi come i bambini :)

      Elimina