venerdì 31 ottobre 2014

Streghe e Diavoli

Foto: eticamente.net

Il mio astio nei confronti di Halloween era ormai assodato ma si sa che crescendo (invecchiando?) certe posizioni vengono riviste e in alcuni casi si ammorbidiscono.
Continuerò a disprezzare gli zombie e gli scheletri ciondolanti che probabilmente vedrò in giro, o i numerosi video di come realizzare un perfetto trucco splatter...ma tuttavia, due corna da diavolessa le ho comprate anche io. 
Si, ma per lavoro. Ho deciso di accogliere i bambini che passeranno in negozio a chiedere dolciumi un po' travestita anche io. Corna da diavolo con strass e piumette. Labbra rosse, make up occhi rosso e nero per un look dark ma non troppo. Così, per fare un po' di colore ed atmosfera. 

Domani e domenica non si lavora. Ma quasi sarebbe stato meglio farlo. In due giorni ho ricevuto tanti di quegli inviti che non so davvero come fare ad accontentare tutti. 
Ecco, mentre scrivo mi è arrivato un sms in cui almeno uno è stato disdetto. Non dovevo vestirmi da diavolo, forse sarebbe stato meglio da strega.

7 commenti:

  1. Io sono la persona più impressionabile al mondo, bandisco tutti i film dell'orrore, non mi piacciono i make up a tema horror...quindi ti capisco.
    Ma Halloween è una festa che affonda le sue origini in tempi antichissimi, scaturita dal bisogno di esorcizzare la paura della morte, del resto il 1 novembre, per chi crede, è la festa di tutti i Santi e il 2 novembre il giorno dei morti...che poi si degeneri nelle rappresentazioni e nelle manifestazioni, specialmente negli Stati Uniti ma da qualche anno anche in Italia, è tutt'altro argomento. E poi i bambini mascherati sono troppo teneri, vivono tutto con spontaneità e innocenza, edulcorando il lato"tenebroso". adoro la mia Elena mascherata da gatto nero. Abbiamo fatto dei buoni biscotti decorati con la pasta di zucchero, a forma di zucca e gatto nero, e acceso una candela in una magnifica zucca intagliata opera della fruttivendola. una stessa ricorrenza può essere festeggiata in tanti modi diversi e con lo spirito che ognuno di noi si sente di avere.
    Un bacio cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono queste le cose che mi piacciono della festa. I dolcetti, i travestimenti dei bimbi, le zucchette fuori dalle case.
      Divertitevi :)

      Elimina
  2. non hai idea di quanto detesti halloween. anche perchè è il compleanno della mia ex moglie

    RispondiElimina
  3. Non mi è mai piaciuto halloween..non capisco tutta sta euforia, è un po' come se da domani festeggiassimo il ringraziamento e altre feste trovate qui e là. In più odio le cose spaventose e i mostri. Preferisco carnevale: una situazione oiù allegra che mi ricorda gli scherzi e i giochi dell'infanzia. Per il resto hai fatto bene a travestirti..alla fine ai bambini fa piacere e loro fanno solo quello che gli hanno insegnato..

    RispondiElimina
  4. io quest'anno non mi sono nemmeno vestita/truccata, per dirti quanta influenza abbia su di me

    RispondiElimina
  5. Una festa importata d'origine anglosassone e americana,i bambini si divertono e anche quelli più grandi,ormai è diventata una tradizione anche qui.

    Sul povero Cucchi

    Non è ancora detta l'ultima parola,certamente le immagini del corpo di Stefano non lasciano dubbi sulla natura violenta della sua morte,sommato alla mancata nutrizione forzata negli ultimi giorni della vittima.

    Ciao

    RispondiElimina
  6. @Francesco mi sembra un'ottima motivazione!

    @Fransis non ho fatto un vero trasferimento. Giusto un po' di make up e due cornette :D

    @Rebecca mi sembra giusto!

    @Ivo io spero che la famiglia abbia finalmente la giustizia che sta cercando. Finora non è avvenuto.

    RispondiElimina