venerdì 13 giugno 2014

Zingari In Negozio

Fonte: bortolozzo.net

Ieri in negozio sono entrati degli zingari. Un gruppo piuttosto nutrito. C'erano 6-7 donne di età diverse, un uomo, 2 bambini piccoli di cui una nuda dalla vita in giù.
Ero pronta a servirli come qualunque altro cliente ma è stato un inferno. 
Noi eravamo in 2. Ci hanno accerchiati e divisi. Ci distraevano con domande continue, toccavano tutto, sembrava sempre che volessero comprare mettendosi lì davanti in 5-6 alla volta.
Non sapevo dove poggiare gli occhi, non riuscivo a controllare tutte quelle mani che si muovevano, quelle voci così alte, quelle dita che indicavano la merce esposta.
E nel frattempo una donna è riuscita a prendere un mazzo di chiavi, entrare indisturbata in magazzino, riuscirne dopo 10 secondi e rimettere le chiavi al loro posto. Non è dato sapere se sono state prese delle impronte. Una chiave è sparita, quella del bagno.
E' stato un delirio. Dopo mezz'ora se ne sono andati. Noi eravamo provati.
Quello che gli ho dato è stato pagato ma non è facile capire se abbiano preso altro e soprattutto cosa abbia fatto quella donna nel magazzino delle bevande. Per fortuna ci sono le telecamere. Controllando l'intera registrazione a fine giornata ci siamo resi conto di dove lei fosse andata, del gioco delle chiavi e di tutto il resto. Siamo stati dai Carabinieri chiedendo quantomeno di controllarli di più.

Fra 20 minuti devo essere a lavoro e oggi, per la prima volta, non mi va.
Stanotte è stato un continuo pensare all'accaduto, a quelle mani che toccavano tutto, a quelle gonne con i tasconi enormi per nascondere la roba, al senso di accerchiamento e di impotenza.

11 commenti:

  1. Da me è un continuo, si accampano da qualche parte finché non arriva (dopo un'eternità) l'ordinanza del comunale per farli sgombrare.
    Razzista? Lo diventerò...

    RispondiElimina
  2. Li devi cacciare fuori!! Quelli non fanno niente per niente.... anche quando sembrano innocui ti stanno fregando!!

    RispondiElimina
  3. si, ma com'è stata la storia delle chiavi alla fine ?

    RispondiElimina
  4. Vanno mandati fuori, non serviti come normali clienti. Non è razzismo, semplicemente una difesa verso persone che si comportano sempre in modo disonesto.

    RispondiElimina
  5. @Wannabe io non lo sono mai stata, ma credimi se ti dico che ieri mi sono sul serio spaventata...non è stato bello.

    @Blackswan le prossime volte non mancheremo di cacciarli.

    @Francesco in pratica mentre 3-4 di loro tenevano impegnata me e altri 3-4 il mio collega all'esterno, una di loro ha preso delle chiavi che erano poggiate dietro il bancone. Ha aperto il magazzino ed è entrata per una decina di secondi. Probabilmente cercava delle borse, dei portafogli, qualcosa del genere. Lì però ci sono solo bevande, può darsi che abbia rubato qualche bottiglietta d'acqua ma null'altro. La chiave del bagno però è sparita.

    @Irene infatti siamo stati stupidi a credere che si potessero comportare civilmente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Francesco dimenticavo di scrivere che poi ha rimesso a posto le chiavi del magazzino, così che non ci accorgessimo di nulla.
      E se non avessimo avuto le telecamere, seriamente non ce ne saremmo accorti.

      Elimina
    2. purtroppo bisogna dire basta alle false ipocrisie, i rom sono una etnia tutta orientata a delinquere, e il razzismo non c'entra niente

      Elimina
    3. @Dama io una volta mi sono ritrovata su un autobus, poco frequentato, e c'era un gruppo di questi. Molti uomini, un paio di donne. Oltre al fatto che hanno lasciato rifiuti e avanzi di cibo sull'auto, ce n'erano un paio che volevano attaccare bottone e miracolosamente è arrivata la mia fermata e sono scesa.

      Per niente piacevole, vanno in giro in branco e prendono possesso prepotentemente di ogni spazio.

      Elimina
    4. Si, ti chiudono lo spazio, ad un certo punto hai paura di qualsiasi cosa. Che possano toccarti, derubarti, toglierti qualcosa...
      Mi spiace per la tua esperienza, che per fortuna si è conclusa bene.

      Elimina
  6. Infatti è la prima e l'ultima volta che li abbiamo accolti in negozio. Le prossime li cacceremo, che di esperienze negative c'è bastata questa.

    RispondiElimina
  7. a me capita talvolta di trovare delle persone che in negozio mettono in difficoltà chi ci lavora, allora non esco fino a che non se ne vanno loro.
    E'comunque un'esperienza brutta quella che hai vissuto, mi dispiace.

    RispondiElimina