lunedì 15 luglio 2013

Un Mese Dopo...

Fonte:  volerevolare. myblog. com
Quindici luglio, è passato un mese esatto dal momento in cui ho definitivamente varcato la porta della mia nuova casa e della mia nuova vita. 
Sono arrivata di sera. Scaricare i bagagli è stata impresa ardua e trasportare alcune delle pesanti valigie su per le scale anche fisicamente prostrante. E il giorno dopo, domenica, lo abbiamo trascorso mettendo a posto. Ho cucinato il nostro primo pasto, dormito sulle nostre nuove lenzuola a tema marino. 
Il lunedì ho cominciato anche a lavorare, fin da subito senza neanche il tempo di potermi abituare. Ed è stato meglio così, perché in fondo non c'era nulla da aspettare. 

I primi giorni sono stati duri. Un'intera casa da pulire, anche se piccola, poi i pasti da preparare, il bucato da lavare e stendere, le tante maglie da stirare. E alle 2 di corsa al lavoro.
Mi sembrava di essere in un film, in una vacanza al contrario dove anziché riposarsi avrei dovuto stancarmi. Alla sera facevo fatica a poggiare i piedi a terra per quanto mi dolevano. Quelle erano le pareti della mia casa, eppure in un certo senso mi sembrava di essere ospite perché lontana da quella che era sempre stata la mia vita. Ci sono volute 2 intere settimane prima che mi abituassi sul serio ai nuovi ritmi. La mia famiglia mi manca e ci sono momenti di malinconia nei quali provo un dolore fitto proprio al centro del petto. Fortunatamente passano subito e qualche attimo dopo mi fermo a pensare a tutto il resto, alla strada percorsa per arrivare fin qui, ai sacrifici fatti per stare insieme...ogni giorno.

Pian piano queste mura stanno prendendo forma. La cucina in legno grigio chiaro con i miei accessori rossi, la camera in frassino bianco con le tende azzurre, il bagno beige cui ancora manca il box doccia, l'odiatissima ma in fondo adorabile scala a chiocciola, il balcone ampio e fresco. I miei oggetti, quelli nuovi e quelli vecchi. I nostri pasti in solitaria, la radio del mattino, la cyclette che scandisce ancora i miei attimi liberi. Le coccole della sera, le notti fresche in cui mi appoggiavo alla sua schiena per riscaldarmi, i suoi abbracci mentre dorme. E poi prendere in giro il tizio del karaoke qui accanto che ogni venerdì e sabato ci tiene disgraziatamente svegli. 

Sto bene? si, sto bene. Come al solito cerco di fare del mio meglio e mi accorgo che in fondo mi riesce anche facile. So che se avessi potuto traslocare senza dovermi anche sradicare dal luogo dove sono nata e cresciuta forse sarei stata meglio, ma so che non si può avere tutto dalla vita e che crescere significa anche spostarsi, salutare mamma e papà e vederli di rado. Gustarsi il doppio gli abbracci, quando succede. 

I momenti che preferisco delle mie nuove giornate sono due, agli antipodi. Il risveglio, quando la prima cosa che faccio è accendere una candelina profumata che mi tenga compagnia. E poi quello in cui vado a dormire perché siamo noi due, nel nostro spazio, nella nostra nuova vita insieme. 

9 commenti:

  1. ben tornata.

    è bello leggerti felice. o quanto meno serena.

    non c'è niente che coronare un sogno. d'amore, certo

    RispondiElimina
  2. che bello rileggerti, finalmente.
    sono felice che sta andando tutto bene.
    questo mi rende felice..
    vedrai piu' passa il tempo piu' ti abituerei a questa vita, a questi luogo che per ora sono ancora sconosciuti, ma diventeranno presto famigliari.
    e poi hai avuto una cosa a tuo favore, ti sei trasferita con l estate cn il caldo e questo aiuta tantissimo...anche per me e' stato cosi' :)

    RispondiElimina
  3. ciao bellissima!! bentornata!! che bello leggere queste cose!! vabbè credo sia dura andsare a 120 km da quella che per noi è stata sempre 'casa'.. è vero significa crescere ma capisco che a volte ci possano essere momenti di nostalgia! è normale (credo!)!! sono felice di leggere che hai un nuovo lavoro! non sono tempi facili!!! mi immagino la tua cucina grigia con gli utensili rossi!! mi fa allegria solo a pensarci!!! e poi mi fa tenerezza pensarti li vicino al tuo amore ... che bello!!! bravi!! spero un giorno di riuscirci anch'io!

    RispondiElimina
  4. Grazie amici, anche io sono davvero felice di rileggervi. Vi abbraccio tutti!

    RispondiElimina
  5. scusa ma fatti aiutare anche da lui nelle faccende domestiche, mica possono gravare solo sulle tue spalle!

    RispondiElimina
  6. Cara, che bello rileggerti e soprattutto così serena e piena di nuovi stimoli! Posso essere indiscreta e chiederti da che parti ti sei trasferita? Se fossimo più vicine sarebbe un' ottima scusa per incontrarsi! :)

    RispondiElimina
  7. noooo avevo commentato ieri a post acaldo e non c'è.....lo riscrivo sono immensamente felice per voi

    RispondiElimina
  8. @Irene quando c'è mi faccio aiutare eccome ;)

    @Giada sto sul litorale laziale ora.

    @Agri grazie:) un bacione.

    Ed un saluto a tutti.

    RispondiElimina
  9. Leggo buone nuove qui.
    Sono felice per te.
    Dovrei leggere altro e lo farò ma tra una manciata di minuti mi verranno a prendere che ci aspettano due vette.
    Buondì!

    RispondiElimina