martedì 4 giugno 2013

Un Saluto Speciale

Fonte: Facebook

Oggi salutando una persona mi sono scese le lacrime.
Ed è la prima volta che mi succede, da quando ho scelto di andarmene. Per inciso, sono ancora qui. Almeno fino al 10, ma forse anche un po' oltre. 
Oggi però era l'ultima occasione in cui avrei visto questa ragazza. E quando mi ha abbracciato forte mi sono emozionata. Non avrei voluto lasciarla, avrei voluto restare lì con lei. O ancor meglio, portarmela dietro.

Lei non è un'amica nel vero senso della parola. Non è una di quelle con le quali esco o a cui mando sms. No. Lei è una persona che ho conosciuto professionalmente, in quanto son stata sua cliente per 5 anni abbondanti. Durante l'ultimo lustro mi ritagliavo 2 ore al mese in cui mi facevo coccolare da lei. E mese dopo mese ci siamo conosciute, ci siamo raccontate tante cose anche molto intime e personali. Abbiamo riso, scherzato, compreso nel profondo i reciproci gusti. 
Se non ci fosse stata lei questo mio "lusso mensile" me lo sarei tolto anni fa. E invece tornavo sempre, facendo magari economia in altri settori, ma non in questo. Perché per me stare con lei per 2 ore al mese era qualcosa di irrinunciabile. 
Fin dal primo giorno mi sono irrimediabilmente affezionata a questa ragazza, più grande di me, che sprizza allegria da tutti i pori. Che non si fa spaventare da nulla e che in tante occasioni ha dimostrato una fermezza ed una forza di volontà da far invidia a tanti uomini. E certamente a me, che sono un cuore pavido e delicato, facilmente impressionabile. 

Dall'aspetto aggressivo ed anticonformista, lei è invece di una tenerezza estrema. O quantomeno, lo è sempre stata con me. Mi aveva simpaticamente denominato "la sua cliente più dolce" e quel nomignolo ho voluto davvero meritarlo, perché quando mi sorrideva mi dimostrava che avevo davanti un essere dal cuore immenso.
Diventata orfana in tenera età, fu cresciuta dai nonni. Mi ha sempre fatto male pensare che non abbia mai avuto il conforto di un abbraccio materno o di una carezza paterna e ancor più mi sorprendeva vedere che non era mai triste. Sempre positiva, sempre sorridente, sempre energica e piena di vita.

In questi 5 anni mi ha insegnato a non temere di essere me stessa. A far tesoro di alcuni lati del mio carattere che in certi periodi ho erroneamente considerato delle mancanze. E a sorridere sempre, perché la vita è una sola e va presa con più leggerezza di quanto faccia io.

Non mi sono sorpresa nel constatare che quelle lacrime io le stavo spendendo per lei e non per tante altre persone che hanno fatto parte della mia vita in modo più presente. 
Ero al centro di quell'abbraccio totalizzante e mi son resa conto di aver detto a lei cose che tutti gli altri non intuiscono neppure.

13 commenti:

  1. Ho provato un po' di questa tua emozione, leggendo di questo saluto speciale.
    Direi che per certe cose bisogna essere fortunati..trovarle è difficile. Ma la realtà è che bisogna anche meritarsele, e tu sei una di quelle persone meritevoli

    RispondiElimina
  2. sei davvero una bellissima persona lo sai? Hai fatto commuovere, di nuovo, anche me. Sono sicura che sei rimasta nel cuore di questa ragazza anche tu (è per caso l'artefice delle tue stupende unghie?) Un bacio ^_^

    RispondiElimina
  3. che bel post!! quante belle emoione sanno regalkare le persone!!!

    RispondiElimina
  4. Un post molto emozionante :)
    Quando l'amicizia è forte ed è vera, si nota lontano un miglio.
    Le amicizie possono essere 20ennali, ma costeggiate di invidie e forzature...invece ci sono amicizie nate per caso o nate da poco ed è come se quella persona la conoscessi da una vita!

    RispondiElimina
  5. @Gabriele grazie, sei troppo gentile :)

    @Dony sei tu la belle persona, considerando che sei assolutamente capace di emozionarti leggendo qualcosa accaduto ad altri. L'empatia non è da tutti e tu ne sei dotata. Riguardo la tua domanda...che donna perspicace che sei;)

    @Eclisse in questo caso posso dire di si!

    @Elektra verissimo.

    RispondiElimina
  6. Anch'io avevo trovato nell'estetista da cui andavo una persona che mi capiva totalmente, quando ho dovuto tagliare questa spesa in più mi è dispiaciuto proprio per il rapporto che avevo con lei.

    Certo andarci come prima non ti sarà possibile, ma potendo programmarti qualche giorno in più di ritorno nel tuo paese potresti prendere l'occasione per farti coccolare da lei.

    Sono curiosa di leggere il tuo primo post scritto nella casa nuova

    RispondiElimina
  7. Un legame molto intenso,dispiace che si debba interrompere,sarà bello rammentare delle vostre confidenze e poi chissà a volte il mondo pare molto piccolo.

    Da Freedom

    Infatti,non c'è alcuna ricerca scientifica che accerti la possibilità di ammalarsi così gravemente,ad iniziare dall'attore che l'ha affermata e smentita il giorno dopo.

    Se è una trovata pubblicitaria è di pessimo gusto.

    Ciao

    RispondiElimina
  8. un amica preziosa quindi, ma chi ti dice che non la rivedrai?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non dico che non la rivedrò. Spero ci siano altre occasioni per rivedersi. Ma non sarà più come prima, perché di certo non ci vedremo con la stessa frequenza né per fare le stesse cose :)

      Elimina
  9. bella questa storia.
    sono sicura che quando ritornerai,questa ragazza ti dara' un grosso abbraccio.

    RispondiElimina
  10. Oh che meraviglia vero!? quei rapporti che forse non credi siano amicizia ma invece, sommessamente lo sono.
    Lo sono proprio probabilmente più per il vissuto che per le parole. Non vi siete scambiate messaggi ma attenzioni o sorrisi o una reale fiuducia apparentemente solo economica e benessere reciproco, darlo e comunicare che lo si è ricevuto e apprezzato.
    Bello bello! :)

    RispondiElimina
  11. bellissima dedica, rubo qualche riga xke' hai espresso un qualcosa che io non trovavo le parole grazie kisss <3

    RispondiElimina