mercoledì 18 luglio 2012

La Corona d'Alloro

Fonte: Google


Quella di oggi è stata una giornata intensa : emozionante e stressante al tempo stesso.
La laurea di mio fratello si doveva tenere alle 16:30, ma per motivi a me sconosciuti è slittata a oltre due ore dopo. Considerando anche il fatto che siamo partiti in anticipo, potete solo immaginare quante ore siamo stati in piedi ad attendere.
La calura era infernale. Ci trovavamo in un'anticamera stretta e lunga, senza aria condizionata, provvista di due soli ventilatori a pala che erano sempre troppo distanti da noi. C'era un sacco di gente, eravamo tutti bloccati in quell'angusta anticamera in attesa che qualcuno ci chiamasse e potessimo finalmente sederci. 

Quando poi, ringraziando il cielo, è giunto il momento di entrare...è stato subito chiaro che mancava un pc. Attrezzo fondamentale per chi, come mio fratello, aveva preparato delle diapositive con power point con cui esporre agevolmente la tesi alla commissione. Computer che chiaramente doveva esserci ma che, guardacaso, non c'era. Mio fratello si è attivato subito per segnalare la cosa al professore e dopo altri venti angoscianti minuti un santo di ragazzo ce ne ha prestato uno. Che la fortuna sia con lui! 

E' brutto da dire ma gli altri laureandi mi son sembrati tutti scialbi, poco determinati e sicuri di sé, spaventati da chi avevano di fronte e con delle tesi poco accattivanti. Quando poi è stato il turno di mio fratello ho sentito un nodo sciogliersi. Era tutto quello che io non sono mai stata. Nonostante il disguido col pc l'avesse fatto agitare non poco, ha dimostrato una parlantina eccezionale, una prontezza di spirito sorprendente ed una freddezza che hanno riscosso tutta la mia ammirazione.

Bellissimo nel completo che avevo scelto per lui, sembrava un moderno principe del foro. Anche i professori sono rimasti visibilmente contenti ed il suo voto è stato il più alto fra quelli del suo turno.
Al momento dell'assegnazione mia madre ed io piangevamo come due donnicciole e quando lui si è girato verso di noi è così che ci ha viste. 

Anche io ero bella. Per l'occasione ho scelto un pantalone nero lucido, scarpe nere col tacco ed una deliziosa camicetta color salmone cui ho dato risalto con le mie amatissime perle. E no, non sembravo più vecchia dei miei quasi 27 anni. Non prima di non saper più camminare per il dolore ai piedi...almeno.

All'uscita col gruppo dei venti ( con noi c'erano anche il mio ragazzo, i miei cugini e gli amici più cari di mio fratello) abbiamo festeggiato fuori dalla facoltà con prosecco e tante foto.
Non ricordo una giornata altrettanto stancante e festosa. Ho sentito un orgoglio così fiero per mio fratello che mi è sembrato di toccare il cielo con un dito.


6 commenti:

  1. Ho letto e si, definirla intensa e' voler minimizzare!!!
    Peccato che non ci mostri le foto del "principe" :-) e del tuo outfit che da come lo hai descritto doveva essere molto bello!
    Fai i complimenti a tuo fratello!!!!

    RispondiElimina
  2. complimenti al fratellino! quando io mi sono laureato i miei hanno applaudito !!!!

    ma complimenti anche per il tuo look da strastragnocca ! (quindi complimenti al tuo ragazzo.....)

    RispondiElimina
  3. Non ho mai provato gioia vera per una laurea, nel senso che ho sempre visto l'Università un diplomificio (al di là dei meriti che poi realmente detiene una persona). Mia sorella non conseguirà una laurea perché ha scelto una via diversa, perciò questa sensazione che tu hai descritto non credo che la proverò mai e un po' mi dispiace. C'è stato il giorno della mia laurea dove, invece, lei era con me... e sentivo il suo orgoglio sulla pelle. Non era tanto la laurea in sé quindi, ma lei a procurarmi piacere e a farmi emozionare. Poi racconterò anche questo sul mio blog :)

    RispondiElimina
  4. @ely grazie mille, glieli farò!

    @Francesco eh si, ero carina anche io ;-) grazie per i complimenti.

    @Who is? io trovo sia giusto invece provare gioia per una laurea, soprattutto se avviene dopo sacrifici e studio serio ed interessato.

    RispondiElimina
  5. Come sei brava a raccontare l'evento,anche tuo fratello dev'essere fiero di te.

    Che la laurea gli porti fortuna,il primo scoglio è stato superato!

    Ciao

    RispondiElimina
  6. Tanti auguri, che questo sia l'inizio di un brillante futuro e con una sorella come te a sostenrlo lo sarà di sicuro.
    Che tu fossi splendida non ne avevamo nessun dubbio

    RispondiElimina