mercoledì 7 marzo 2012

Abuso di Farmaci

Fonte: visitespecialistiche.com

Da bambina avevo sempre dei febbroni da cavallo. Non mi ammalavo mai, ma quando succedeva arrivavo in poco tempo a temperature altissime. Il 39 era sempre dietro l'angolo ed una sera arrivai ad oltrepassare anche i 40°C.
Deliravo. Mi girava la testa. Vedevo la stanza roteare in modo strano.

Poi mi veniva spesso il mal di gola. E per paura di dover prendere i soliti schifosissimi antibiotici sotto forma di un tremendo sciroppo o di odiose bustine, non dicevo di stare male. Stavo zitta, semplicemente omettevo di avere la gola in fiamme.

Ora mi chiedo se quello stare zitta non mi abbia fatto bene. A differenza di tanti coetanei non mi sono imbottita di medicinali, non ho preso antibiotici per qualunque cosa, ho evitato di ricorrere ai farmaci anche solo per una gola un pò rossa. 
Intendiamoci: non sto dicendo che sia sbagliato fare uso di medicinali quando serve. Dico che al giorno d'oggi vedo gente farlo sempre, all'eccesso. Hanno un leggero mal di testa? vanno di cibalgina.
Un accenno di raffreddore? si imbottiscono di zerinol. La febbre arriva a malapena ai 37,2 °C? escono a comprare la tachipirina.

Suvvia. Fatelo lavorare il vostro corpo!!
Non vi lamentate se poi ogni 3x2 state male. Lasciate fare al vostro organismo quello che sa far bene anche da solo. Non c'è bisogno di prendere una pastiglia per qualunque cosa. 
E se oggi sono più resistente di tante persone che conosco, sono certa sia anche per questa mia selezione, per questa poca voglia di assumere farmaci ad ogni sintomo che sfiora la porta di casa.

9 commenti:

  1. Credo che ti abbia giovato , ho la "fortuna" di avere un medico che prima di darti un medicinale devi proprio stare con un piede nella ...

    ciao grazie della visita

    RispondiElimina
  2. e poi come si fa ad andare al lavoro però ?

    RispondiElimina
  3. Sante parole Dama...! :) Io sono della tua stessa scuola, l' ultima volta che ho preso un antibiotico è stato undici anni fa per un' infezione ai reni! XD

    RispondiElimina
  4. troooppo d accordo cn te ho un amica proprio cosi'...

    RispondiElimina
  5. @Francesco è sbagliato andare a lavoro quando si sta male. Si sta a casa e ci si riposa. Siamo umani, mica robot!

    @Giada l'ultima volta che l'ho preso io è stato dopo un intervento chirurgico, nel 2009.

    RispondiElimina
  6. E' molto importante la tua riflessione,infatti con l'abuso dei farmaci,soprattutto degli antibiotici,la ricerca scientifica da anni sta avendo sempre più difficoltà ad arginare i virus,i quali stanno diventando sempre più resistenti.

    Mi auguro che i medici di famiglia,diano i farmaci quando necessitano,anche se a volte hanno tutto l'interesse di curare in modo esagerato,le case farmaceutiche fanno pressioni,anche di un certo interesse....

    Ciao e buon 8 marzo,che valga tutto l'anno però!

    RispondiElimina
  7. Anch'io ero sempre malata e sempre con febbroni e non posso che confermare la tua teoria, da quando ho smesso di prendere medicine per ogni sciocchezza sto molto meglio! Vado dal dottore se vedo che la situazione non migliora, ovviamente, ma non prendo nulla per un accenno di raffreddore.
    Il mio tallone d'Achille è il mal di testa, non lo reggo nemmeno mezz'ora -__-
    E anche gli attacchi allergici ç_ç

    RispondiElimina
  8. Io gli unici farmaci di cui non posso fare a meno sono gli antidolorifici per i primi 2 giorni di ciclo. Ho dolori tremendi e se non li prendessi sarei costretta a letto. Tolti quelli, non prendo mai nulla, neppure per il mal di testa o il raffreddore.

    RispondiElimina
  9. concordo! Io cerco di evitare qualsiasi tipo di farmaco,ma certe volte non resisto proprio e prendo qualcosa. Comunque cerco di evitare

    RispondiElimina