lunedì 20 febbraio 2012

Abbasso i Furbi!

Fonte: Google

Mi accorgo di tollerare sempre meno le persone che non rispettano le regole.
Chi fa di tutto per aggirarle, chi cerca sempre la scappatoia, chi trova il modo per sfuggirle e poi sentirsi fiero e furbo delle sue bravate da mascalzoncello di quartiere. 
Mi irritano profondamente coloro che anziché percorrere la strada della legalità, o quanto meno dell'onestà, scavalcano gli altri per poi guardarli con sufficienza.

Quanto spesso mi capita di incontrarli anche a lavoro.
Quelli che vogliono aggirare la fila. Che con la scusa di chiedere una cosa poi stanno mezz'ora e chi è arrivato prima, educato, ad aspettare i loro comodi.
Quelli che se ne fregano delle nuove regole e pretendono che tu trovi il modo di evitarle per loro.
Ma chi saranno mai questi qua? chi si credono di essere?

Non potendogli dir nulla li guardo schifata, sperando almeno che capiscano.


10 commenti:

  1. Anche a me non piacciono queste persone. Tra l'altro la maggior parte di loro non sono neppure "umili", nel senso che se ti scavalcano nella fila lo fanno anche a testa alta, come a volerti sfidare, come a dire "taci, perché a differenza di te, a me questo è dovuto".
    Arroganti, oltre che "furbi". Da me sono quasi tutti così..e siccome sono così, stanno sul piede di guerra, pensano sempre che anche tu voglia scavalcarli in tutto e per tutto, quindi spesso si mostrano aggressivi per nulla.

    RispondiElimina
  2. Non capiranno mai, hanno la faccia di tolla, e uso un termine educato...

    RispondiElimina
  3. Avete ragione. Non capiranno mai.

    RispondiElimina
  4. sì non vogliono nemmeno capire...

    RispondiElimina
  5. Ahh come condivido questo post!Ogni giorno ho a che fare con persone del genere ed il bello è che credono di avere sempre ragione e non puoi nemmeno scambiare un 'opinione con loro che saltano su..CHE NERVI!

    RispondiElimina
  6. Il grande problema carissima è che ne esistono troppi di questi personaggi,a volte tocca trovare con il lanternino l'educazione e il rispetto,ne abbiamo di strada da fare su questo piano,ho idea però che certi livelli di altre realtà non le raggiungeremo mai.

    Sugli ospedali italiani

    Il paese non è integralmente in questa condizione,ma per i più sfortunati non è accettabile questa situazione.

    Ciao

    RispondiElimina
  7. Se capissero non lo farebbero, si sentono "fighi" anch'io non li sopporto

    RispondiElimina
  8. Ed inoltre questa maleducazione è diventata sinonimo di furbizia e di "saper stare al mondo".
    Quanta tristezza.

    RispondiElimina
  9. Secondo me lo capiscono benissimo e ci godono pure.

    RispondiElimina